Share via email

hashtag

Tantissime notizie anche in questa settimana a cavallo fra giugno e luglio. Fra le molte news, due anniversari davvero importanti: i quarant’anni di carriera di Vasco Rossi celebrati al Modena Park e i vent’anni della saga di Harry Potter.

#HarryPotter20: Harry Potter compie 20 anni. Due decadi di successi che possono essere sintetizzate in alcuni dati come i 450 milioni di copie vendute nei primi dieci anni, i 7.7 miliardi di dollari incassati dalla saga al cinema o le 77 lingue in cui i romanzi sono stati tradotti. L’impatto culturale di Harry Potter è stato enorme. Con lui, il genere fantasy è rientrato prepotentemente nella letteratura mondiale e grazie agli studenti e ai prof di Hogwarts è diventato argomento di discussione nei salotti buoni della cultura. Dunque lunga vita a Harry Potter e a tutti i suoi amici e un enorme grazie a J. K. Rowling che ha trasformato la sua immaginazione in una saga senza pari che ha appassionato e continua ad appassionare grandi e piccini.

#PaoloLimiti: paroliere, presentatore, autore televisivo, ma soprattutto grandissimo esperto di musica. Questo e molto altro era Paolo Limiti, uno dei volti storici della Rai, scomparso a 77 anni. Indimenticabili i suoi programmi pomeridiani dedicati alla grande musica italiana e internazionale e i suoi speciali serali, che hanno visto come protagonisti le stelle più celebri dello star system mondiale.

#PrettyLittleLiarsFinale: Pretty Little Liars ha chiuso i battenti almeno negli States. Con l’ultimo episodio della settima stagione, finalmente tutti i nodi sono venuti al pettine e i fan hanno potuto scoprire chi si celava dietro lo pseudonimo A. D. Ovviamente non saremo noi a spoilerare ulteriormente il finale della serie creata da Marlene King e ispirata ai libri di Sarah Shepard, ma quello che possiamo dirvi è che la fine di PLL sembra spianare la strada per un bello spin-off.

#29giugno: il 29 giugno è una data sa di vacanze e di ferie, almeno per i romani e per le città in cui si celebrano i santi Pietro e Paolo. Una Roma tra il deserto e il surreale, questo è quello che ogni anno si trovano davanti i turisti nel giorno in cui la città eterna festeggia i suoi santi patroni. Ancor più quest’anno visto che il calendario ha premiato i cittadini dell’Urbe con un bel ponte lungo che sembra proprio preparare il terreno per le agognate ferie estive.

#CharlieGard: dopo Papa Francesco e Donald Trump, è l’ospedale Bambino Gesù di Roma a pronunciarsi sul caso Charlie Gard, dicendosi pronto ad accogliere il piccolo all’interno della propria struttura fino alla fine della sua vita. Charlie, affetto da una rarissima malattia genetica degenerativa, si trova ricoverato in Gran Bretagna in attesa che vengano staccate le macchine per la respirazione che lo tengono in vita. Negli ultimi mesi, i genitori avevano sperato di poter portare il piccolo negli Stati Uniti per sottoporlo a un trattamento sperimentale, ma le sue condizioni si sono aggravate a tal punto da rendere il trasferimento impossibile. L’Italia e il mondo intero restano ora col fiato sospeso in attesa di sapere quale sarà l’epilogo di questa storia commovente, in cui l’amore e il dolore si mischiano a una speranza sempre più fievole.

#ModenaPark: se sei Vasco Rossi e devi festeggiare 40 anni di attività la cosa migliore è organizzare il concerto con il numero più alto di spettatori paganti della storia della musica. 220.000, questo è il numero di fan che il grande Vasco è riuscito a radunare al parco Enzo Ferrari di Modena per celebrare i primi 40 anni di una carriera straordinaria. Modena dunque non delude il suo Vasco, che dopo quasi vent’anni torna a cantare nella sua terra natia, facendo registrare numeri da guinness dei primati. In contemporanea, il concerto è stato trasmesso in 197 sale cinematografiche italiane e la Rai ha mandato in onda in Eurovisione un programma dedicato al cantante.

#Paliodisiena: il 2 luglio si è rinnovato l’appuntamento con una delle tradizioni più amate dagli italiani. Nella splendida cornice di Piazza del Campo a Siena, è andato in scena il Palio dedicato alla Madonna di Provenzano, patrona della città toscana. Ha vinto la contrada della Giraffa, portata al trionfo dal cavallo Sorbana montato da Jonatan Bartoletti. Tuttavia vero protagonista della giornata è stato Tornasol, il cavallo della Tortuca, che ha paralizzato per un’ora e mezzo il palio rifiutandosi di correre. Alla fine i veterinari lo hanno escluso per “alterato stato psico-fisico”, ma lui, Tornasol è diventato l’idolo del web.