Share via email

Logo Canon

Canon sta ultimando lo sviluppo di aggiornamenti firmware per tre delle sue innovative videocamere del sistema EOS Cinema, oltre a una serie di nuove funzioni per il suo software di sviluppo Cinema RAW (CRD)

Gli aggiornamenti sono stati sviluppati in risposta ai feedback dei professionisti, dimostrando il costante impegno di Canon nel supportare le esigenze della comunità video professionale. In seguito agli aggiornamenti, EOS C500, EOS C300 ed EOS C100 offriranno una nuova funzione di ingrandimento che consente di verificare sul display LCD la messa a fuoco in diverse parti dell’immagine, oltre che al centro, offrendo maggiore controllo e flessibilità durante la ripresa.

EOS C300 sarà inoltre aggiornata per supportare un nuovo ventaglio di funzioni progettate per assistere gli operatori video indipendenti. Push Auto Iris e One Shot AF forniranno maggiore versatilità nelle riprese offrendo un modo semplice e veloce per controllare e regolare l’esposizione e mettere a fuoco prima della registrazione. EOS C300 avrà anche un supporto supplementare per registrare video HD 1440×1080 a 35 Mbps, una modalità impiegata da molte società di produzioni di news e broadcast.

Per offrire una maggiore flessibilità anche a chi riprende senza l’aiuto di una troupe, l’aggiornamento per EOS C100 aggiungerà il supporto per l’AF continuo quando viene utilizzata con l’obiettivo Canon EF-S 18-135mm f/3.5-5.6 IS STM.

Software di sviluppo Cinema RAW: arricchito di nuove funzionalità

Oltre agli aggiornamenti dedicati alle videocamere EOS Cinema, Canon aggiungerà nuove funzionalità al software di sviluppo Cinema RAW. Questo software viene fornito con EOS C500 ed è progettato per eseguire lo sviluppo, la riproduzione e l’esportazione di clip video Canon Cinema RAW 4K.

L’aggiornamento aggiungerà il supporto per l’Academy Color Encoding Specification (ACES), fornendo una funzione di trasformazione di input per consentire l’output di file sviluppati Canon Cinema RAW in un formato OpenEXR compatibile ACES. ACES è stato proposto Academy of Motion Picture Arts and Sciences come spazio colore standard SMPTE, ed è destinato a definire la risposta del colore per i dispositivi di input e di output al fine di ottenere una soluzione univoca di gestione del colore dalle riprese al montaggio, al grading e alla distribuzione e alla proiezione.

Una nuova funzione permetterà agli utenti di specificare anche i punti di inizio e fine prima di sviluppare o copiare i filmati RAW, razionalizzando il flusso di lavoro sia sul set sia in post-produzione. Infine, sarà possibile generare un log di sviluppo che elencherà i dettagli dei file copiati o sviluppati utilizzando il software CRD per futuri riferimenti.

Gli aggiornamenti del firmware per EOS C500, EOS C300, EOS C100 e il software CRD saranno disponibili nel 2013.

Le immagini sono disponibili nella galleria fotografica di Canon all’indirizzo:

http://www.canon-europe.com/About_Us/Press_Centre/Image_Library/Products/index.aspx