Share via email

Logo Canon

Con il lancio dell’ultima versione del flusso di lavoro PRISMAproduction, Canon stabilisce nuovi standard nella gestione dell’output.

L’ultima versione della soluzione per la gestione del flusso di lavoro PRISMAproduction di Canon, offre nuovi strumenti per incrementare l’efficienza nella produzione di libri, direct mail e stampa transazionale. Le nuove funzionalità di InkControl e Print File Enhancer consentono rispettivamente di preventivare i consumi di inchiostro e di correggere o modificare file PDF e AFP tramite una Graphical User Interface. Infine, la versione 5.0 integra, per i fornitori di servizi di stampa che operano nel mercato delle arti grafiche, connettori dedicati ai flussi di lavoro Agfa Apogee, Fujifilm XMF ed EFI Pace.

Canon annuncia il lancio della versione 5.0 di PRISMAproduction®, un flusso di lavoro che consente il massimo dell’automatizzazione per elevate prestazioni e un sistema di gestione della stampa professionale di produzione destinato ad applicazioni commerciali, editoriali, direct mail e transazionali.

La versione 5.0 di PRISMAproduction garantisce migliorate e maggiori funzionalità di gestione del flusso di lavoro, che comprendono i nuovi strumenti InkControl e Print File Enhancer, così come la possibilità di modificare le funzioni esistenti. Il software oltre a offrire estrema flessibilità e semplicità d’uso, consente ai fornitori di servizi di stampa di migliorare la loro efficienza, incrementare la produttività e potenziare la connettività.

In grado di determinare un calcolo dettagliato e trasparente dei consumi legati ai lavori di stampa, InkControl è uno strumento dinamico che consente agli utenti di dispositivi Canon, di preventivare in modo preciso il consumo di inchiostro per ogni specifica commessa. InkControl impiega il potente controller Océ SRA® MP per la rasterizzazione e l’elaborazione dei dati relativi alla dimensione della goccia indicata in fase di avviamento della stampa, in modo da calcolare il consumo di inchiostro stimato prima dell’inizio della produzione. Inoltre, l’uso di inchiostro può anche essere verificato in tempo reale durante la fase di stampa.

Un’altra nuova funzionalità è rappresentata dal Print File Enhancer, che permette ai fornitori di servizi di stampa di migliorare e/o modificare i file PDF e AFP tramite Graphical User Interface (interfaccia grafica utente). Gli utenti possono creare liberamente indici, aggiungere codici a barre, testi o immagini, inserire nuove pagine, spostare contenuti oppure ordinare file di stampa per l’ottimizzazione della postalizzazione, il tutto in pochi click. Questa funzionalità è molto utile in caso di modifiche dell’ultimo minuto su file ottimizzati per la stampa, senza dover intervenire attraverso l’applicazione originale.

Un’altra novità di PRISMAproduction versione 5.0 è il Professional Book Module, che è stato ulteriormente migliorato per permettere agli utenti di automatizzare la produzione dei libri stampati in digitale attraverso un processo estremamente efficiente che comprende scansione, lavorazione in sequenza e codici a barre. Gli ordini in entrata vengono raggruppati secondo parametri che ottimizzano il processo in modo da consentire la produzione automatizzata di brevi tirature di libri.

Allo stesso tempo il Professional Document Composer (PDC) è accessibile attraverso una nuova interfaccia utente che mette a disposizione una modalità più intuitiva per l’imposizione dei file, sempre con lo scopo di ottimizzare la produzione di libri e di documenti personalizzati. PDC è integrato all’interno di PRISMAproduction e controllato attraverso il job ticket per garantire un flusso di lavoro completamente automatizzato, eliminando così la necessità di software di terze parti per completare l’imposizione.

La versione 5.0 di PRISMAproduction mette a disposizione dei fornitori di servizi di stampa che operano nel mercato delle arti grafiche, un’interfaccia standard JDF/JMF e connessioni con i flussi Agfa Apogee e Fujifilm XMF. I connettori consentono il collegamento con i sistemi corrispondenti, e i parametri specifici richiesti da queste applicazioni vengono inviati in modo che possano essere convertiti in un job ticket PRISMAproduction per poi essere processati.

“Con il lancio della versione 5.0 di PRISMAproduction abbiamo stabilito nuovi standard in termini di output management. I fornitori di servizi di stampa hanno ora a disposizione una soluzione ancora più potente per la gestione dei flussi di lavoro, progettata per migliorare le loro capacità creative e per ottimizzare il workflow della loro sala stampa. – ha spiegato Riccardo Porro, Project & Marketing Manager Commercial Print Channel di Canon Italia – Con la crescente pressione sui tempi di consegna e sul contenimento dei costi, diventa sempre più strategico saper gestire in modo più efficiente l’intero flusso di produzione. La versione 5.0 di PRISMAproduction consente agli stampatori di avere il pieno controllo della propria offerta di applicazioni e di essere sempre più flessibili, riducendo i tempi di cambio lavoro e i tempi di produzione”.

Le immagini sono disponibili nella galleria fotografica di Canon all’indirizzo:

http://www.canon-europe.com/About_Us/Press_Centre/Image_Library/Products/index.aspx