Share via email

FLIR

Camere per installazioni fisse estremamente accessibili predisposte per l’installazione in rete

Le termocamere si fanno strada e soddisfano un numero sempre maggiore di utenti. La termografia è l’unica tecnologia che permette di vedere un intruso nel buio più completo, praticamente in qualsiasi condizione climatica. Nessun’altra tecnologia offre un tale ventaglio di prestazioni quanto la termografia.

Tuttavia alcuni professionisti nel campo della sicurezza esitano ancora ad affidarsi alla potenza della termografia. Spesso la reticenza è principalmente dettata dal costo. Infatti i prezzi sono leggermente più elevati rispetto da una camera TVCC.

Oggi, con le nuove termocamere Serie FC S il prezzo non è più un ostacolo per applicare la potenza della termografia nel proprio ambito professionale. I modelli della Serie FC S sono termocamere lowcost, ma di qualità professionale in un pacchetto completo.

Scelta della qualità immagine

Le termocamere Serie FC S sono disponibili nella versione standard con risoluzione 320 × 240, e ad alta risoluzione da 640 × 480. Per rispondere ad ogni applicazione di sicurezza con il modello Serie FC S più appropriato, FLIR Systems offre una vasta gamma di obiettivi. Gli obiettivi più lunghi hanno, un campo visivo più ristretto e consentono di tracciare gli intrusi da una maggiore distanza.

 

Obiettivi opzionali disponibili
320 × 240 pixel* FC-363 S: obiettivo da 7,5 mm – FOV: 63˚ (O) x 50˚ (V)
FC-348 S : obiettivo da 9 mm – FOV: 48˚ (O) x 39˚ (V)
FC-334 S: obiettivo da 13 mm – FOV: 34˚ (O) x 28˚ (V)
FC-324 S: obiettivo da 19 mm – FOV: 24˚ (O) x 19˚ (V)
FC-313 S: obiettivo da 35 mm – FOV: 13˚ (O) x 10˚ (V)
FC-309 S: obiettivo da 35 mm – FOV: 9˚ (O) x 7˚ (V)
640 × 480 pixel FC-690 S: obiettivo da 7,5 mm – FOV: 90˚ (O) x 69˚ (V)
FC-669 S: obiettivo da 9 mm –   FOV: 69˚ (O) x 56˚ (V)
FC-645 S: obiettivo da 13 mm – FOV: 45˚ (O) x 37˚ (V)
FC-632 S: obiettivo da 19 mm – FOV: 32˚ (O) x 26˚ (V)
FC-618 S: obiettivo da 35 mm – FOV: 18˚ (O) x 14˚ (V)

 

* Tutte le termocamere Serie FC S da 320 x 240 pixel sono dotate di rilevatore a microbolometro non raffreddato con passo pixel da 25 μm tranne il modello FC-309 S, dotato di rilevatore a microbolometro non raffreddato con passo da 17 μm.

 

Ampia gamma dinamica

Offre immagini termiche ad alto contrasto nelle condizioni più disparate. Anche quando il sole si trova nel campo visivo. Ma anche in inquadrature fredde e a basso contrasto termico. Ideale per lavorare in concerto con analisi video che necessitano di immagini correttamente contrastate al fine di non generare falsi allarmi.

Installazione semplificata

Le camere Serie FC S sono modelli ibridi. Grazie a Power over Ethernet (PoE), comunicazione e alimentazione avvengono tramite un singolo cavo. La Serie FC S può essere integrata in qualsiasi rete TCP/IP esistente ed è controllabile via PC. Non sono necessari cavi aggiuntivi. La Serie FC S è conforme allo standard ONVIF 2.0 e può essere facilmente collegata in rete per funzionare insieme ad altri sensori.

È anche possibile l’installazione in reti legacy, power in / video out.

Progettata per l’utilizzo in ambienti ostili

I sistemi FLIR Serie FC S sono estremamente robusti. I componenti interni critici sono ben protetti, a norma IP66, con temperature operative comprese tra -50°C e +70°C (funzionamento in continuo).

Sono disponibili più canali di streaming video digitale nei formati H.264, MPEG-4, o M-JPEG. È possibile l’output simultaneo di video digitale e composito.

Software FLIR Sensors Manager incluso

Ciascuna camera Serie FC S è dotata di una copia monosensore del software FLIR Sensors Manager. Questo software intuitivo permette all’utente di gestire e controllare la camera Serie FC S in una rete TCP/IP.

Garanzia estesa

Le termocamere FLIR Serie FC S sono coperte da un periodo di garanzia di 3 anni sull’intera camera e da una garanzia di 10 anni sul rivelatore, a decorrere dalla registrazione del prodotto presso www.flir.com

La termografia ad infrarossi

Si chiama termografia ad infrarossi, l’utilizzo di camere realizzate con speciali sensori che “vedono” l’energia termica emessa da un oggetto. L’energia termica, o ad infrarossi, è luce invisibile all’occhio umano, perché la sua lunghezza d’onda è troppo lunga perché possa essere rilevata. È la parte dello spettro elettromagnetico che percepiamo come calore. Gli infrarossi ci consentono di percepire ciò che i nostri occhi non possono vedere.

Le termocamere traducono in immagini la radiazione invisibile dell’infrarosso: il calore. Sfruttando le differenze di temperatura tra gli oggetti, la termografia genera immagini nitide. In contrasto con altre tecnologie, quali l’amplificazione della luce, la termografia non necessita di alcuna illuminazione per produrre un’immagine in cui è possibile discernere i più piccoli dettagli. La termografia produce valide immagini a prescindere dai livelli d’illuminazione e dalle condizioni meteorologiche.

È in grado di vedere nella più completa oscurità, nelle notti più buie, attraverso la nebbia leggera, a grande distanza, attraverso il fumo, ed è in grado di rilevare chiunque si nasconda nell’ombra.