Download  

Share via email
Comunicato Stampa (PDF)

Logo AICA

Appuntamento a Roma al CNR il 15 e 16 maggio per la trentunesima edizione del convegno nazionale dedicato alle tecnologie per la didattica.

Aperta la call for paper 

(la data entro cui presentare la proposta di contributo è il 10 aprile)

Milano, 17 marzo 2017 – AICA, l’Associazione italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico, annuncia Didamatica 2017, il convegno che da oltre trent’anni mette in relazione tecnologia e didattica. L’edizione di quest’anno, organizzata come di consueto da AICA in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, si tiene il 15 e 16 maggio presso il CNR di Roma e vede il coinvolgimento di USR, Confindustria locale e Camera di Commercio.

Didamatica è diventato nel corso del tempo un appuntamento imperdibile per studenti, docenti, ricercatori, istituzioni scolastiche, universitarie, enti di ricerca, professionisti ICT, aziende e Pubblica Amministrazione chiamati a confrontarsi sempre più sul tema dell’innovazione digitale per la filiera della formazione. L’evento offre, infatti, un quadro ampio e approfondito di ricerche, sviluppi innovativi ed esperienze in atto nel settore del digitale applicato alla didattica.

L’edizione 2017 affronta il tema “Le tecnologie digitali al centro dell’alternanza Scuola-Lavoro”, promuovendo una riflessione sulle dinamiche lavorative future, con cui anche la scuola e il mondo della formazione si devono confrontare. A loro, infatti, spetta il delicato compito di mettere i giovani in grado di affrontare la sfida del nuovo mondo digitale, fornendo competenze che sono ormai indispensabili.

Scenario di questa riflessione sono dunque il mondo della scuola e quello del lavoro: due realtà che mai come adesso devono dialogare e lavorare in sinergia, non solo per orientare le aspirazioni degli studenti, ma anche per assicurare un migliore allineamento tra didattica ed esigenze di un mercato del lavoro sempre più orientato alla digitalizzazione dei processi aziendali.

Aprire il mondo della scuola al mondo esterno consente più in generale di trasformare il concetto di apprendimento in attività permanente come opportunità di crescita e lavoro lungo tutto l’arco della vita, consegnando pari dignità alla formazione scolastica e all’esperienza di lavoro.

L’alternanza intende integrare i sistemi dell’istruzione, della formazione e del lavoro attraverso una collaborazione produttiva tra i diversi ambiti, con la finalità di creare un luogo dedicato all’apprendimento in cui i ragazzi siano in grado di imparare concretamente gli strumenti del “mestiere” in modo responsabile e autonomo. In questo percorso, ruolo centrale è giocato dalle competenze digitali, fondamentali per una consapevole “cittadinanza digitale”, ma soprattutto che rappresentano una leva strategica per garantire l’occupabilità dei giovani.

«Gli importanti cambiamenti tecnologici che stanno interessando tutti gli ambiti della nostra società e in particolar modo il mercato del lavoro assegnano alla formazione digitale una rilevanza centrale per assicurare un allineamento costante tra le competenze acquisite nello studio e le esigenze del mercato del lavoro» afferma Giuseppe Mastronardi, Presidente di AICA e Chair di Didamatica 2017. «Da anni con AICA lavoriamo per far sì che l’innovazione tecnologica funga da collante tra istituzioni e aziende per creare un sistema virtuoso, che coinvolga il mondo della formazione e quello del lavoro e garantisca ai nostri giovani il bagaglio di competenze digitali necessarie per inserirsi nel mercato e generare nuove opportunità nel corso dell’intera vita professionale. Siamo infatti ben consapevoli che solo un dialogo serrato tra scuola, università, ricerca e impresa possa garantire una vera e propria alleanza per l’innovazione. È per questo che Didamatica rappresenta un’occasione straordinaria per dialogare con tutti gli stakeholder in vista di una necessaria convergenza di obiettivi tra formazione e impresa».

Didamatica 2017 invita a presentare lavori scientifici su temi specifici di tipo tecnologico, metodologico, applicativo che esplorino la “terra incognita” del futuro prossimo, con particolare attenzione alle nuove sfide lanciate dal nuovo mondo digitale.

In particolare, i contributi da presentare per la call for paper saranno distribuiti in 6 aree:

  • Preparati a vivere nel Nuovo Mondo Digitale
  • Nuovi sapere per i nuovi lavori
  • Innovare la formazione per formare all’Innovazione
  • La persona al centro del Nuovo Mondo Digitale
  • Nuove soluzioni formative di sviluppo all’alternanza scuola-lavoro
  • I nuovi orizzonti tecnologici e metodologici per la formazione

Call for Paper

La Call for paper per l’edizione 2017 di Didamatica è aperta, e c’è tempo fino al 10 aprile prossimo per presentare i lavori. Tutte le istruzioni e l’elenco completo dei temi proposti sono disponibili sul sito http://www.aicanet.it/didamatica2017