Download  

Share via email
Comunicato Stampa (PDF)

Logo AICA

AICA, l’Associazione italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico, annuncia la ventottesima edizione di Didamatica, il convegno dedicato alle tecnologie per la didattica. Didamatica 2014 si terrà a Napoli  dal 7 al 9 maggio prossimo ed è organizzata in collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli Federico II e con la partecipazione del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca e dell’Agenzia per l’Italia Digitale. Il call for paper è aperto fino al 20 marzo prossimo.

Promossa annualmente da AICA, Didamatica si propone di fornire un quadro ampio e approfondito delle ricerche, delle innovazioni e delle esperienze nel settore dell’informatica applicata alla didattica, nei diversi domini e nei molteplici contesti di apprendimento.

La manifestazione è dedicata a tutta la filiera della formazione, con l’obiettivo di essere punto di incontro tra il mondo della scuola, della formazione e della ricerca –  nei contesti pubblici e privati – proponendo e incentivando un uso consapevole delle Tecnologie Digitali.

Il tema portante della manifestazione sarà Formazione e Ricerca: Nuovo Rinascimento per il Lavoro.  In questo scenario, il convegno intende focalizzare l’attenzione in particolare sui seguenti assi: MOOCS (Massive Open Online Courses); nuovi paradigmi per l’apprendimento; computational thinking; makers e FabLabs; tecnologie, strumenti e applicazioni –  assi che, intersecandosi, intercettano il dominio dell’Agenda Digitale.

Con Didamatica 2014, AICA intende sottolineare il valore abilitante della formazione digitale per creare innovazione nel modo di fare scuola e favorire una maggiore integrazione con il mondo del lavoro ai fini del rilancio del nostro Paese.

Oggi più che mai emerge il ruolo centrale della creazione di competenze digitali adeguate alle nuove esigenze del lavoro e della società” afferma Bruno Lamborghini, Presidente di AICA. “In un contesto in cui la disoccupazione giovanile in Italia è oltre il 40%, le competenze digitali, coniugate con l’innovazione, possono contribuire a generare opportunità di lavoro e di nuove imprese in tutti i settori, penso in primis alle attività manifatturiere che oggi trovano nel nuovo paradigma  dei “makers”, delle stampanti 3D, delle fabbriche digitali,  un modello nuovo di industrializzazione e di nuove attività lavorative.”

A fronte di questi cambiamenti, formazione e ricerca devono stimolare un “nuovo rinascimento per il lavoro”, come dice il titolo di Didamatica. “A formazione e ricerca spetta infatti il compito di sviluppare nuovi paradigmi di apprendimento e di diffusione della conoscenza che facciano leva sulle potenzialità della cultura digitale, adeguandosi al contesto in cui viviamo, consentendo al maggior numero di giovani  e  di tutte le persone di accedere alla formazione  ed alle nuove attività lavorative e di potersi qualificare e riqualificare.”

Il Call for paper per l’edizione 2014 di Didamatica è aperto, e c’è tempo fino al 20 marzo prossimo per presentare i lavori. Tutte le istruzioni e l’elenco completo dei temi proposti sono disponibili sul sito  http://didamatica2014.unina.it/