Download  

Share via email
Comunicato Stampa (PDF)

Logo AICA

AICA, l’Associazione italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico, mette anche quest’anno a disposizione un premio per il migliore progetto di area ICT che sarà presentato al concorso europeo “I Giovani e le Scienze”.

Il concorso è promosso per l’Italia dalla FAST, la Federazione delle associazioni scientifiche e tecniche di cui anche AICA fa parte; si rivolge agli studenti di scuola superiore fra i 14 e i 21 anni non compiuti entro settembre 2014, che sappiano l’inglese, e prevede la presentazione di invenzioni, ricerche, progetti di qualsiasi area scientifica. I migliori progetti sono selezionati per partecipare ad Eucys, il concorso per i giovani scienziati promosso dall’Unione Europea.

Le candidature possono essere inviate entro il 28 febbraio prossimo ed i lavori finalisti saranno presentati in una apposita mostra aperta al pubblico presso il palazzo FAST di Piazzale Morandi dal 2 al 5 maggio prossimo; il 5 maggio avverrà la premiazione, ed il migliore progetto di area ICT riceverà un riconoscimento ad hoc messo a disposizione da AICA nel quadro delle sue attività per promuovere l’eccellenza e i giovani talenti delle nostre scuole.

I premi consistono principalmente nel supporto per partecipare ai più importanti appuntamenti mondiali riservati ai giovani scienziati: come Isef, negli USA, il Lisyf a Londra e molte altre.

L’identikit dei partecipanti al concorso “I giovani e le scienze” rappresenta ragazze e ragazzi creativi ed entusiasti per la scienza e per la sperimentazione. Di anno in anno ci stupiscono sempre di più con progetti eccellenti e spesso rivolti ad affrontare le tematiche più importanti dei nostri tempi” spiega Giulio Occhini, il Direttore di AICA.

L’ICT è certamente uno degli strumenti chiave per l’innovazione e per questo AICA contribuisce da tempo al concorso offrendo un premio dedicato,  per valorizzare le tante eccellenze che ci sono nelle nostre scuole. Ci interessa in particolare far comprendere ai giovani,  attraverso l’esempio dei loro coetanei più talentuosi,  quante cose si possono fare e quante opportunità si possono cogliere utilizzando il digitale con competenza e fantasia”.

Le grandi capacità dei nostri giovani sono dimostrate dalla strada fatta dai vincitori dell’edizione 2013 del concorso “ I Giovani e le Scienze”. I premiati si sono aggiudicati ad esempio il terzo premio in chimica alla Tisf (la fiera internazionale della scienza di Taipei), il terzo premio in ingegneria a I-Sweeep, la rassegna dedicata ad ambiente, energia e ingegneria a Houston (USA), il secondo premio nella categoria energia e trasporti a Isef – la più grande fiera internazionale della scienza e dell’ingegneria degli Stati Uniti), ed il primo premio riservato ai paesi internazionali a Mostratec (la rassegna tecnologica dei giovani di Novo Hamburgo in Brasile).

 “I giovani e le scienze” si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica; è inserito in ‘Io merito’, il programma per la valorizzazione delle eccellenze del Miur, il Ministero dell’istruzione, dell’Università e della ricerca. Pertanto, oltre a beneficiare di quanto ottenuto dalla FAST, i finalisti possono ricevere un contributo in denaro dal Ministero. L’iniziativa ha pure il contributo di Regione Lombardia e Fondazione Cariplo, nell’ambito dell’accordo di programma per la valorizzazione del capitale umano.

Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sono sul sito www.fast.mi.it