Share via email

Logo AICA

A 55 anni, AICA si rifà il look: questo il messaggio scelto dall’Associazione Italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico per comunicare il rinnovamento completo del suo sito www.aicanet.it e dei mini siti ad esso collegati. (www.ecdl.it, www.nuovaecdl.it).

Un rifacimento che coincide appunto con il cinquantacinquesimo anno di attività dell’associazione, che da sempre
promuove in Italia la diffusione e lo sviluppo delle competenze digitali e la loro certificazione nel mondo della scuola, del lavoro e fra i cittadini.

Oggi www.aicanet.it è un sito rinnovato nella grafica e nei contenuti: responsive, così da poter essere fruito con efficacia anche da smartphone e tablet, e maggiormente integrato con la presenza social di AICA sui principali canali quali Twitter, Facebook, LinkedIN, Google+.

In primo piano nella homepage una sezione di novità e approfondimenti che ogni utente può personalizzare applicando i diversi filtri: per scoprire la ricca rete di eventi, attività, progetti, iniziative, concorsi e convegni che AICA promuove o a cui partecipa su tutto il territorio italiano, le nuove pubblicazioni di studi, ricerche e riviste: da quelle che hanno fatto la storia dell’informazione ICT in Italia come Mondo Digitale, alla rivista Bricks dedicata alla didattica digitale innovativa.

Tre sezioni dedicate semplificano l’accesso diretto alle informazioni rilevanti per i diversi segmenti di pubblico:

  • La sezione Scopri AICA include tutti i contenuti istituzionali sulle Sezioni Territoriali, i Soci e sulle attività di promozione e divulgazione del valore delle competenze digitali. Presenta le molteplici attività, i progetti e i temi più importanti del mondo del digitale.
  • La sezione Certificazione Informatiche include tutto quello che riguarda la certificazione delle competenze digitali: motivazione, utilità, informazioni sulle certificazioni accreditate con Accredia e anche l’accesso alle informazioni per i diversi percorsi di certificazione. In pochi click chiunque sia interessato a ottenere una delle certificazioni AICA potrà, ad esempio, identificare le Sedi d’Esame (Test Center qualificati) più vicine, consultare la propria area personale verificando gli esiti degli esami e condividendo i propri successi.
  • La sezione Professionisti ICT e Aziende presenta tutti i servizi e le applicazioni web per sviluppare e valorizzare le competenze ICT dei professionisti, secondo lo standard europeo e-CF. Sono qui presenti ad esempio servizi quali l’e-competence Benchmark che consente di fare un confronto fra le proprie competenze e quelle di riferimento per il profilo professionale in cui ci si identifica ed evidenziare aree di miglioramento.

«Il portale è il nostro primo strumento di comunicazione: era il momento di rinnovare radicalmente la nostra presenza online e il compleanno di AICA è stato l’occasione per “rifarci il look”» spiega Daniela Rovina, Responsabile dell’area Cultura e Comunicazione .

«In realtà la nuova veste grafica accompagna una totale rivisitazione per raccontare meglio tutte le molteplici attività e iniziative che AICA realizza: dall’area dedicata alla Scuola dove ad esempio abbiamo le proposte per Studenti, Docenti e Istituti Scolatici; a quella per Professionisti ICT e Aziende, che illustra i temi di maggiore rilievo per lo sviluppo delle competenze ICT; all’ambiente istituzionale che valorizza il patrimonio di esperienze, iniziative e progetti sviluppati grazie a collaborazioni con il mondo universitario, scolastico, istituzionale, di associazioni a vocazione sociale e altre realtà ancora.

Abbiamo concentrato tutta l’attenzione sui nostri destinatari: Soci, Studenti, Docenti, Sedi d’Esame, Professionisti ICT, Aziende, Associazioni e Pubblica Amministrazione. Con una navigazione pensata per target, fruibile da ogni device, il nuovo portale ha l’obiettivo di rendere sempre più accessibili e immediati dei contenuti che sono invece assai articolati, data la complessità della nostra attività. Anche gli ambienti social, che manterranno la loro specificità e originalità, sono integrati pienamente all’interno delle pagine, per una maggiore interattività.»