Download  

Share via email
Immagini

Logo Schneider Electric

Schneider Electric, lo specialista globale nella gestione dell’energia, mette in guardia a proposito delle problematiche relative all’alimentazione elettrica più frequenti nella stagione estiva, offre alcuni consigli preziosi per non perdere la connessione per laptop, stampanti, tablet, smart TV, player blu-ray, console di gioco, che sono entrati nelle case degli Italiani e che sempre più sono connessi tra loro e con Internet, spesso collegati al wi-fi della propria rete domestica. Cosa succede in caso di un’interruzione improvvisa della corrente? E se si perde la connessione?  Si tratta di un’eventualità più comune di quanto si immagini, basti pensare che secondo Cisco il 43% di chi ha in casa una piccola rete domestica ha subito un’interruzione della connessione almeno una volta al mese e il 17% addirittura una volta la settimana.

“La nostra connessione di rete in casa è così importante per la nostra vita digitale,” dichiara Davide Zardo, vice president IT Business Schneider Electric Italia, “che ci accorgiamo di poter non essere disponibili solo nel momento in cui, improvvisamente, viene a mancare la corrente e non ci possiamo collegare, e, con l’arrivo della stagione estiva, il rischio di interruzioni dell’alimentazione elettrica dovute a temporali e sovratensioni improvvise diventa più frequente. Meglio giocare d’anticipo e proteggere i nostri dispositivi.”

Un UPS protegge al meglio le apparecchiature di rete domestiche

Con l’arrivo del caldo aumenta il rischio di cali di tensione e blackout causati dai maggiori consumi elettrici e da un più frequente verificarsi di temporali, con i conseguenti fulmini che possono causare danni alle apparecchiature connesse alla rete elettrica e alla rete dati. Per questo utilizzare un gruppo di continuità è il modo migliore per mantenere la connessione a Internet durante un’interruzione di corrente.

Se non lo si è fatto, è il momento di dotarsi di un UPS (Uninterruptible Power Supply), che garantisce alimentazione tramite batteria di emergenza, e di una presa filtrata, che protegge e filtra sbalzi di tensione e sovraccarichi, che possono danneggiare seriamente le apparecchiature.

Un UPS adeguato permette di salvare il proprio lavoro, mantenere router e modem domestici connessi in rete anche in assenza di corrente, chiudere correttamente applicazioni e servizi in uso; inoltre, il filtro protegge dai fulmini, ma anche dalle variazioni meno percettibili dell’energia elettrica che, a lungo andare, possono abbreviare la vita delle apparecchiature.

notturno SE

Consiglio # 1 – come scegliere l’UPS

Mantenere il proprio dispositivo utilizzato per la connessione di rete collegato a un UPS permetterà di ottimizzare la disponibilità della rete domestica in caso di interruzione di corrente. Alcuni criteri principali da tenere presente nella scelta di un UPS:

  • la quantità di energia richiesta dalle apparecchiature che si vogliono tutelare. Un semplice PC, oppure una stazione di lavoro dotata di più periferiche, connessa alla rete con router o switch consumano quantità di energia molto diverse fra loro: la potenza dell’UPS deve essere adeguata, viene espressa in VA (Voltampere) e deve essere commisurata all’assorbimento in WATT delle macchine da proteggere
  • la durata dell’autonomia richiesta, che viene espressa in termini di durata massima dal produttore dell’UPS
  • la possibilità di aumentare le prestazioni aggiungendo in un secondo momento altre batterie per prolungare il funzionamento dei dispositivi
  • la presenza di un software di gestione per monitorare la qualità dell’alimentazione disponibile e segnalare guasti
  • la disponibilità di funzioni per controllare e gestire i consumi energetici, ad esempio rilevando le apparecchiature spente per disconnetterle quando non sono in uso.

Quando si ha già a disposizione un UPS, è comunque buona norma verificare che sia sempre adeguato a proteggere i propri dispositivi quando se ne aggiungono altri o si sostituiscono con soluzioni più potenti. Per aiutare nella scelta, Schneider Electric mette a disposizione l’UPS Selector, un configuratore online per selezionare l’UPS più indicato in base a ciò che si deve proteggere: http://www.apc.com/tools/ups_selector/

Consiglio #2 – proteggere i dispositivi mobili

Oggi, la maggior parte dei dispositivi elettronici sono mobili e sono dotati di batterie ricaricabili, così è probabile che si possa continuare a lavorare con il portatile per un paio d’ore, anche in assenza di alimentazione. Lo stesso vale per i telefoni e i tablet.  Ma è capitato a tutti, prima o poi, di aver bisogno che le batterie durassero di più, a casa, durante un viaggio, o al lavoro, per scaricare e-mail e documenti, twittare, continuare a giocare o caricare le foto e i video nei propri account social. APC Mobile Power Pack è stato progettato proprio per utilizzare le applicazioni di cui si ha bisogno quando se ne ha bisogno. Sul mercato sono disponibili molte batterie esterne, ma spesso non includono controlli per proteggere problemi comuni, come il sovraccarico, l’eccessivo scaricamento o il surriscaldamento. Tali condizioni possono causare un degrado prematuro della batteria, un eccessivo surriscaldamento o addirittura la vera e propria fusione completa del dispositivo in circostanze estreme. Per questo è bene optare per una soluzione come quella offerta da APC by Schneider Electric che protegge da tutte queste problematiche, oltre che da sovracorrente, sovraccarica da USB, cortocircuito.

Alcuni prodotti consigliati per la protezione delle apparecchiature elettroniche presenti nelle nostre case:

APC Mobile Power Pack è progettato per fornire una ricarica mobile per tutti gli smartphone e tablet – o qualsiasi altro dispositivo che possa essere caricato tramite cavo USB. Queste nuove batterie esterne, ancora più leggere, consentono di prolungare il tempo di utilizzo di un’ampia gamma di applicazioni, soprattutto quelle applicazioni energivore, che utilizzano i servizi di localizzazione e GPS e che consumano maggiormente la batteria. Disponibile in bianco o nero lucido, APC Mobile Power Pack utilizza pile ai polimeri di litio, ed è disponibile in due modelli di dimensioni differenti; M5 (5.000mAh) e M10 (10.000mAh). Il più piccolo, M5, pesa 142g e misura 108mm x 65mm x 15mm, e può immagazzinare energia sufficiente per ricaricare lo smartphone circa due volte. M10 pesa 243g e misura 147mm x 89mm x 14mm, e può ricaricare completamente un tablet oppure quattro volte lo smartphone.

La linea Back UPS BX per la protezione dell’alimentazione di tipo entry-level è stata recentemente rinnovata con l’introduzione di sette modelli da 500 VA a 1400 VA, per la protezione di PC, router domestici e altre apparecchiature informatiche dai problemi della rete elettrica come black-out improvvisi, cali di tensione o sovratensioni e picchi causati per esempio dai fulmini. La nuova gamma garantisce un tempo di autonomia da 4 a 6 minuti (media al 70% del carico)  – sufficiente per salvare i dati e gestire al meglio le applicazioni attive al momento in cui si verifica una temporanea interruzione dell’alimentazione.

La famiglia Back-UPS ES garantisce la protezione dell’alimentazione di reti wireless, computer, console per videogiochi e altri apparati elettronici a casa o in azienda. I dispositivi forniscono alimentazione di emergenza a batteria nel corso di interruzioni dell’alimentazione e di pericolose oscillazioni della tensione e protezione contro dannose sovratensioni e picchi di tensione. Disponibili con prese filtrate incorporate e con funzionalità di risparmio energetico,  sono la scelta ideale per proteggere i dati e per essere sempre connessi. La potenza varia da 325 VA a 700 VA e.

I Back-UPS Pro garantiscono la protezione dell’alimentazione di sistemi informatici ad alte prestazioni, router/modem, apparati di storage esterni, console per videogiochi e altri apparati elettronici a casa o in ufficio. I dispositivi garantiscono un tempo di autonomia prolungato grazie all’alimentazione di emergenza a batteria in occasione di interruzioni di alimentazione e stabilizzano le pericolose oscillazioni di tensione. Forniscono protezione contro dannose sovratensioni e picchi di tensione e consentono l’uso di software di gestione per poter trarre il massimo vantaggio dall’unità. Tra le funzionalità più avanzate di questa famiglia figurano la regolazione automatica della tensione (AVR), un display LCD e funzioni di risparmio energetico che riducono l’impiego di elettricità.

Con funzionalità variabili in base al modello di Back UPS e sistema operativo utilizzato, il software PowerChute Personal Edition effettua l’arresto automatico dei sistemi in caso di interruzione prolungata dell’energia elettrica ed evita la potenziale corruzione dei dati. Gli utenti hanno anche la possibilità di personalizzare le impostazioni di PowerChute in base alle proprie esigenze specifiche. Le informazioni relative ai costi energetici e alle emissioni di CO2 forniscono un quadro più preciso dei consumi energetici degli apparati protetti mentre i piani energetici favoriscono risparmi sui costi.