Download  

Share via email
Comunicato Stampa (PDF)Immagini

Logo Canon

9 settembre 2015 – Canon Europe, leader nelle soluzioni di imaging, ha annunciato che la Casa madre, Canon Inc., sta sviluppando una network camera ad alta sensibilità dotata di un obiettivo luminoso e un potente zoom in grado di catturare un’immagine a colori a lunga distanza anche di notte, rendendo possibile la visione di soggetti che persino a occhio nudo sarebbero difficili da distinguere.

NVS-Testata

I sempre crescenti problemi di sicurezza e i continui progressi nei sistemi di sorveglianza hanno alimentato la domanda di network camera ad alte prestazioni in grado di registrare con chiarezza immagini notturne e diurne per varie applicazioni, quali la sorveglianza urbana e il controllo di importanti infrastrutture.

Canon sta sviluppando una telecamera di rete compatta ad alta sensibilità che renderà possibile la chiara visione a colori di soggetti lontani anche in condizioni proibitive a occhio nudo, per esempio di notte con ridotte sorgenti luminose. Le elevate capacità di imaging del nuovo dispositivo, ne fanno uno strumento ideale per applicazioni di sorveglianza come la prevenzione del crimine e il monitoraggio di siti colpiti da calamità naturali, consentendo una visione chiara e dettagliata tanto di notte quanto di giorno.

Avvalendosi delle tecnologie ottiche che Canon sta sviluppando ormai da molti anni, la network camera in fase di sviluppo sarà caratterizzata da un teleobiettivo zoom di grande apertura con una lunghezza focale massima equivalente di oltre 600 mm (nel formato 35 mm) e un’apertura di f/2,4 per ricevere una grande quantità di luce. L’obiettivo sarà dotato di lenti asferiche e UD (Ultra Low Dispersion) che sopprimono le aberrazioni cromatiche – più evidenti con l’aumento dell’apertura massima – rendendo altresì possibili schemi ottici di dimensioni contenute. La combinazione di un obiettivo luminoso con un sensore ad alta sensibilità e un processore d’immagine ad alte prestazioni consentirà l’identificazione a colori di un volto posto a una distanza di 100 metri anche in ambienti bui con appena 0,08 lux di illuminazione, equivalente pressappoco al chiaro di luna. Per fare un confronto, la tradizionale sorveglianza notturna ha dei precisi limiti di distanza dovuti alla portata dei raggi infrarossi, oppure utilizza la modalità notturna che cattura solo immagini in bianco e nero.

Grazie alla funzione di rotazione e inclinazione (pan/tilt) a comando elettrico per controllarne l’orientamento e il potentissimo zoom, la network camera sarà in grado di soddisfare una vasta gamma di esigenze di sorveglianza, come ad esempio il monitoraggio di calamità naturali che coinvolgono fiumi o insenature oppure la sorveglianza urbana dai tetti degli edifici o l’identificazione di targhe automobilistiche sulle strade, 24 ore su 24.

Canon prevede di commercializzare la nuova network camera nel 2016. Attraverso il potenziamento della sua gamma di telecamere di rete, Canon soddisferà la domanda in continua crescita di monitoraggio e sorveglianza.