Download  

Share via email
Comunicato Stampa (PDF)

Logo Canon

Scavolini, dal 1984 il principale brand italiano nella produzione di cucine, ha scelto soluzioni di stampa Océ e imageRunner Advance di Canon per evolvere il proprio centro stampa aziendale. Le nuove installazioni permetteranno di razionalizzare il flusso degli elevati volumi di documentazione prodotta e di gestire vari formati e tipologie di carta, il tutto all’interno di una strategia di rispetto per l’ambiente attraverso il minor impiego di energia.    

Soluzioni di stampa al servizio della produzione

Dal 2002 Scavolini ha attivato un centro stampa aziendale, dedicato alla produzione di documentazione di carattere amministrativo (e non solo), dove concentrare i volumi documentali relativi agli ordini e le spedizioni dei prodotti insieme ai documenti di fabbrica che occorrono alle linee di produzione degli stabilimenti.

Circa l’80% dei documenti prodotti necessita di una finitura con pinzatura e Scavolini ha così scelto per il proprio centro stampa 3 macchine per l’alta produzione, ovvero 2 Canon Océ VarioPrint 6160 e 1 Canon Océ VarioPrint 110, tutti modelli dotati di finitori a pinzatura e booklet. A queste si aggiunge una stampante dipartimentale Canon  imageRunner Advance 6255i a disposizione degli uffici. Un vero e propri sistema intelligente basato sul software Canon Océ PRISMAsatellite, impiegato per gestire le code dei flussi di stampa e che consente la completa automatizzazione dei processi e dei requisiti impostati tramite il gestionale utilizzato in Scavolini.

Edoardo Gentili, Responsabile C.E.D. Gestione Sistemi Informativi di Scavolini, nel commentare la scelta delle soluzioni Canon, ha dichiarato: “Produciamo circa 6 milioni di stampe l’anno con una varietà di tipologia di materiale cartaceo non comune e spesso il materiale dev’essere preparato in orari notturni e pronto il giorno successivo; questo ci impone di occuparci direttamente della stampa, della preparazione delle etichette e i booklet da abbinare alle nostre composizioni. Ai documenti vengono ora attribuite le proprietà con cui devono essere stampate (come foratura, pinzatura, sfasatura, stampa a libretto) e l’insieme degli strumenti a disposizione ci consente di ottenere un prodotto finito in linea con quanto impostato all’inizio”.

Meno emissioni, più risparmio

E’ stata però l’ottimizzazione generale dei processi di stampa a rappresentare il vero vantaggio. “Si tratta di soluzioni pensate con un’attenzione particolare nell’uso dell’energia e progettate con un comportamento intelligente sia nelle fasi di riposo che in attività” –  sottolinea sempre Gentili – “I percorsi di spostamento e gestione della carta sono ottimizzati in modo da richiedere il minimo dell’energia possibile, e nelle fasi di modalità sleep gli sprechi sono ulteriormente ridotti”.

Scavolini grazie all’adozione delle soluzioni di stampa Canon ha ottenuto un risparmio del 40% dei costi di energia rispetto al parco precedente, un dato ottenuto dall’analisi dell’uso delle macchine sul tempo di lavoro. “Poter raggiungere una riduzione delle spese del centro stampa è stato un obiettivo in linea con la nostra strategia green che vede un impegno costante nel miglioramento dei risultati sull’impatto ambientale” conclude Gentili.

I green partner fanno la differenza

Scavolini conduce da tempo attività eco-sostenibili che rivestono i processi operativi e molte delle fasi di produzione, una strategia che comprende anche la scelta di partner tecnologici come Canon che fanno dell’eco-sostenibilità un fattore chiave del loro sviluppo. “Abbiamo sempre cercato di renderci protagonisti di interventi in ambito green di entità differenti, consapevoli che il vero miglioramento nel rispetto dell’ambiente si ottiene anche con azioni come questa” – è l’opinione di Gianmarco Scavolini, responsabile ambiente del Gruppo Scavolini -” Essere attenti all’ambiente non significa costare di più: aziende come la nostra possono ottenere economie di scala importanti attraverso investimenti in tecnologia all’avanguardia anche per lavorazioni collaterali come la stampa”.

Attraverso la scelta delle soluzioni di stampa Canon, Scavolini ha infatti aderito al programma “ClimateNeutralPrinting”, con il quale Canon aiuta le aziende a ridurre le emissioni ottimizzando il parco di dispositivi di stampa. Il programma permette alle aziende come Scavolini di compensare i consumi difficilmente migliorabili contribuendo attivamente allo sviluppo di progetti internazionali in grado di portare a una riduzione generale delle emissioni di CO2 altrove.

Per saperne di più sul Programma ” ClimateNeutralPrinting” potete visitare il sito http://www.climatepartner.com/en/industries/industry-competences/climate-neutral-printing/

 Canon prodotti Consumer & Business canon.it