Download  

Share via email
Comunicato Stampa (PDF)

Logo Cloudera

Premiate nella categoria ‘Internet of Things in Industry’ per la soluzione di assistenza sanitaria che predice la setticemia

Cloudera, Inc. (NYSE: CLDR), fornitore globale della piattaforma di analisi, gestione dei dati e apprendimento automatico basata sulle più recenti tecnologie open source, insieme a Cerner, leader globale nella tecnologia sanitaria, si è aggiudicata il premio IoT Futures di Ovum nella categoria ‘Internet of Things (IoT) in Industry’ per la collaborazione su una soluzione sanitaria che predice la setticemia.

Ovum, società di consulenza e ricerche di mercato leader globale focalizzata nell’aiutare i fornitori di servizi digitali e i loro partner tecnologici a crescere nell’attuale economia digitale connessa, ha istituito il riconoscimento per premiare un’azienda o fornitore che dimostri di avere avuto un impatto sostanziale all’interno del proprio settore attraverso l’IoT in aree quali: la creazione di un nuovo servizio IoT per dipendenti o clienti in un settore specifico; l’uso dell’IoT per trasformare o modificare il proprio modello di business e operations in un’ottica di maggiore efficienza; la creazione di nuovi canali go-to-market o clienti attraverso le tecnologie IoT.

Le due organizzazioni sono state premiate per il St. John Sepsis Agent di Cerner che sfrutta la piattaforma di Cloudera. La soluzione sanitaria, sviluppata da Cerner nel 2010, utilizza un algoritmo che monitora i sintomi dei pazienti in aree chiave e avvisa i medici non appena si presenta una combinazione che può causare la setticemia.

Ogni anno gravi setticemie colpiscono oltre un milione di americani.[1] Secondo l’Istituto Nazionale della Sanità (National Institute of HealthNIH), è stato stimato che tra il 28% e il 50% di queste persone muoiono [2]— più delle morti combinate per cancro alla prostata, cancro al seno e AIDS negli Stati Uniti. La setticemia o shock settico si verifica quando la risposta del corpo all’infezione provoca lesioni ai tessuti e agli organi.

Per rilevare un attacco di setticemia in fase iniziale, i clienti di Cerner utilizzano dei sensori sui pazienti in molti ospedali che trasferiscono i dati raccolti da ciascun paziente in un hub di dati centrale nel cloud in cui gli algoritmi aggiornati possono predire in modo efficace quali pazienti sono in pericolo di contrarre l’infezione. I professionisti sanitari possono quindi intervenire aumentando la possibilità di sopravvivenza del 20-30%.[3]

L’IoT sta rapidamente trasformando le imprese B2B, consumer e sanitarie, poiché le aziende sfruttano i dispositivi connessi, i servizi mobile-to-mobile e le analisi dei dati in modi nuovi e interessanti. Rendere disponibili i servizi IoT in tutti i mercati, consumer e commercial, richiede una forma mentis innovativa. In Ovum, l’IoT rappresenta una delle pratiche di ricerca e interesse in più rapida crescita.

“La mission dell’IoT Awards di Ovum è quella di premiare le aziende che aiutano le imprese e i clienti a diffondere l’IoT in tutti i settori industriali e mercati consumer in modo concreto e creando le condizioni per casi d’uso diffusi e innovativi per i servizi di IoT in futuro”, ha dichiarato Nicole Engelbert, direttore di ricerca e analisi di Ovum. “Cloudera e Cerner hanno collaborato per oltre due anni per portare la forza dell’IoT nel settore della sanità, migliorando la salute e salvando vite in corso d’opera. L’impatto dimostrato è profondo”.

L’assistenza sanitaria è una delle aree più importanti per i big data e l’analisi, ed è uno dei principali mercati verticali di Cloudera. Utilizzando le soluzioni Cloudera, di fatto, le organizzazioni possono utilizzare i dati provenienti dalle ricerche sul genoma, dai database relativi alla salute della popolazione, dai sensori e dai prodotti indossabili e dagli archivi sanitari elettronici per fornire esiti complessi migliori sui pazienti per fornitori, case farmaceutiche e produttori di apparecchiature.

“I nostri clienti utilizzano i dati e l’apprendimento automatico per realizzare ciò che in precedenza era impossibile. Quanto raggiunto da Cerner lo rende tangibile salvando vite e impedendo l’impatto devastante che la setticemia potrebbe avere sui pazienti e sulle loro famiglie”, ha affermato Dave Shuman, responsabile del settore IoT e produzione di Cloudera. “Con un hub di dati aziendali Cloudera e l’applicazione dell’IoT, Cerner porta un impatto strategico nel progresso sistematico della fornitura di assistenza sanitaria e nella salute delle comunità e, in ultima analisi, aiuta a migliorare la qualità della vita di tutti coloro che se ne servono”.

 

Guarda il video.

 

Risorse aggiuntive

  • Leggi la customer success story di Cerner e guarda il video
  • Esplora le informazioni e guarda il video sul St John Sepsis Agent di Cerner
  • Scopri di più sulla sepsis dal fact sheet di NIH
  • Scopri altri importanti riconoscimenti ottenuti da Cloudera

 

[1] National Center for Health Statistics Data Brief No. 62 June 2011. Inpatient care for septicemia or sepsis: a challenge for patients and hospitals.

[2] Wood KA, Angus DC. Pharmacoeconomic implications of new therapies in sepsis. PharmacoEconomics. 2004;22(14):895-906.

[3] Cerner.com on St. John Sepsis Agent. https://www.cerner.com/solutions/hospitals_and_health_systems/st_john_sepsis_agent/?langtype=2057