Download  

Share via email
Comunicato Stampa (PDF)

Logo Cloudera

Cloudera, fornitore globale della piattaforma di analisi e gestione dei dati più veloce, semplice e sicura basata su Apache Hadoop e delle più recenti tecnologie open source, ha annunciato la disponibilità di Open Network Insight (ONI) in collaborazione con quattro importanti fornitori di soluzioni nel settore della sicurezza informatica.

Il progetto Open Network Insight (ONI) v1.0 è un modello di dati di rete open source sviluppato dalla community che fornisce visibilità sulle minacce alla sicurezza fornendo funzioni di rilevamento delle minacce avanzate utilizzando analisi sui big data. ONI utilizza l’apprendimento automatico come un filtro per separare il traffico di rete sospetto da quello innocuo e per caratterizzare il comportamento unico del traffico di rete. ONI è flessibile e permette a un qualsiasi numero di vendor di migliorare il modello di dati aperto e sviluppare le loro applicazioni innovative basandosi su di essa. ONI opera on top dell’hub di dati enterprise (EDH) di Cloudera e altre piattaforme big data.

 

“Non c’è mai stato così bisogno di innovazione nell’ambito della sicurezza informatica, ma per iniziare ogni fornitore ha dovuto reinventare sempre tutto da capo”, ha affermato Tom Reilly, chief executive officer di Cloudera. “Le differenze nei modelli di dati dei vendor inoltre creano dei silo tra le soluzioni e rendono difficile per i clienti sfruttare soluzioni innovative di molteplici fornitori. ONI accelera lo sviluppo della soluzione e semplifica l’utilizzo da parte del cliente di prodotti di vendor diversi”.

 

Reilly aggiunge: “Siamo entusiasti di ONI e l’annuncio odierno rappresenta solo il primo passo. A partire da ONI v1.0 l’obiettivo di Cloudera è quello di promuovere lo sviluppo di modelli a oggetti aperti oltre la rete, andando a includere endpoint e utente/identità. I nostri partner focalizzati sulla sicurezza informatica sfruttano ONI per accelerare la distribuzione di soluzioni avanzate capitalizzando su un modello di dati aperto predefinito unitamente a potenti funzionalità di elaborazione dell’hub di dati aziendali di Cloudera. I clienti traggono vantaggio da questi oggetti comuni e possono facilmente utilizzarli anche per altri casi d’uso contigui oltre alla sicurezza informatica: operazioni di rete, frodi e ottimizzazione dell’esperienza dell’utente, per citarne alcuni. Un’unica fonte di dati, basata su un modello di dati aperto, offre ai nostri clienti un valore incredibile”.

 

I molti partner di Cloudera nell’ambito della sicurezza informatica comprendono perfettamente i vantaggi per la community e le aziende dell’avere un modello di dati di rete comune per accelerare lo sviluppo, l’installazione e la condivisione di casi d’uso per contrastare gli attacchi informatici più avanzati, che si verificano continuamento su ogni rete.

 

Di recente, E8 Security e Securonix, due importanti fornitori di soluzioni per la sicurezza informatica, hanno stipulato una collaborazione OEM con Cloudera per sfruttare la potenza dell’hub di dati enterprise di Cloudera basato su Apache Hadoop per fornire funzionalità di rilevamento delle minacce avanzate, salvaguardare grandi quantità di informazioni riservate e proteggere dai moderni attacchi informatici.

 

“Estraendo intelligence fruibile dai mutevoli dati relativi alla sicurezza, E8 Security e Cloudera permettono ai team di sicurezza dell’azienda di intraprendere azioni in modo più informato per porre rimedio alle minacce nascoste”, ha affermato Matt Rodgers, Head of Product di E8 Security. “Insieme, adottiamo un approccio diverso nel modo in cui gli analisti di sicurezza rilevano e proteggono dalle minacce sconosciute con una scalabilità mai vista prima. Si tratta di un elemento rivoluzionario per salvaguardare le aziende da minacce dannose e mantenere l’azienda efficiente”.

 

“In modo indipendente, Cloudera e Securonix reinventano le migliori tecnologie, rispettivamente, nei mercati dei big data e della sicurezza informatica. Insieme, siamo realmente innovativi”, ha affermato Tanuj Gulati, Chief Technology Officer di Securonix. “Definiamo che cosa l’analisi della sicurezza dei big data può fare”.

 

Tom Bain, vice president of Global Marketing di CounterTack, il primo partner OEM per la sicurezza informatica di Cloudera, afferma: “La tecnologia per la sicurezza informatica è passata da un approccio volto a proteggere e salvaguardare a casi d’uso più focalizzati sui dati e basati sulle analisi per assicurare l’integrità dei sistemi aziendali. L’integrazione di una reale piattaforma per i big data con Sentinel permette ai clienti di CounterTack di sfruttare in modo scalabile le potenti funzionalità di acquisizione dei sensori per una fruizione rapida e coerente delle informazioni di intelligence sugli endpoint più complete nel mercato EDR (Endpoint Detection and Response)”.

 

Di seguito alcuni partner rappresentativi che sfruttano ONI per migliorare le loro soluzioni uniche per la sicurezza informatica:

 

Anomali

”Open Network Insight (ONI) rappresenta un enorme passo in avanti in termini di scalabilità e interoperabilità per le analisi di sicurezza. Siamo orgogliosi di supportare la piattaforma sin da subito e prevediamo che ONI semplificherà le attività dei team operativi e di ricerca in ambito cybersecurity consentendo loro di sfruttare in modo più completo l’intelligence contestuale che offriamo alle loro analisi, e in modo ottimizzato per varie soluzioni multi-vendor”.

— Hugh Njemanze, CEO

 

Cloudwick

“Cloudera offre a Cloudwick la piattaforma per fornire ai clienti una soluzione di sicurezza gestita unificata con funzionalità di archiviazione e analisi efficaci e di lungo periodo per i dati relativi a endpoint, rete, cloud e utenti. Cloudwick One® Open Source Adaptive Security è una soluzione gestita che sfrutta Cloudera EDH e ONI per fornire una visibilità completa delle minacce alla sicurezza eseguendo analisi avanzate a livello cloud”.

— Mani Chhabra, CEO

 

eBay

“Il settore della sicurezza informatica è a un punto di svolta; confrontandosi con i vendor del settore si ha l’impressione che sappiano che i loro prodotti non sono dove dovrebbero essere. I migliori progetti in ambito data science tendono a  incarnare principi rilfessivi o di disturbo; ONI rappresenta gli sforzi di un raro gruppo di persone che ha riunito il tutto portandolo alla comunità open source”.

— Austin Leahy, ONI committer e principle data scientist for global threat management di eBay

 

Jask

“Nella valutazione di quale piattaforma tecnologica desideravamo per sviluppare la nostra soluzione di sicurezza informatica di nuova generazione, Apache Hadoop è risultato la scelta più ovvia. Accoppiando la piattaforma basata su Hadoop di Cloudera con il progetto open source Open Network Insight, siamo in grado di andare oltre i tradizionali limiti della sicurezza informatica e analizzare inaudite quantità di informazioni in modo intelligente”.

— Greg Martin, CEO and Founder

 

Webroot

“Il progetto Open Network Insight (ONI) è incredibilmente innovativo e allineato con la nostra visione della sicurezza quale problema legato alle informazioni, in cui possono essere utilizzati più dati, ben organizzati, per fornire difese migliori. Il nostro uso di Hadoop con i nostri cluster di apprendimento automatico e la collaborazione con Cloudera, unitamente agli anni di esperienza di Webroot dall’endpoint al cloud, ci permetteranno di offrire conoscenze fondamentali ai modelli di dati di ONI”.

— Dick Williams, CEO

 

 

L’introduzione del progetto open source ONI unitamente alla potenza dell’hub di dati enterprise di Cloudera basato su Apache Hadoop sta cambiando il panorama delle soluzioni di analisi avanzata della sicurezza informatica. Le aziende che si occupano di cybersecurity possono rendere disponibili nuovi casi d’uso, le aziende sono in grado di distribuire le più recenti funzionalità di rilevamento in modo più tempestivo mentre il settore dei solution provider e i consumatori possono collaborare in modo più efficace.