Download  

Share via email
Comunicato Stampa (PDF)

Logo Cloudera

Una moderna piattaforma di dati accelera le analisi di business per ottenere un vantaggio competitivo

Cloudera, fornitore globale della piattaforma di analisi, gestione dei dati e apprendimento automatico più veloce, semplice e sicura basata sulle più recenti tecnologie open source, ha annunciato che mBank, la quarta banca più grande in Polonia, ha scelto Cloudera per la gestione delle proprie esigenze in ambito big data. mBank utilizza Cloudera per l’archiviazione integrata, l’elaborazione e l’analisi di tutti i dati. Cloudera Enterprise consente alla banca di essere più competitiva e di utilizzare la propria infrastruttura IT esistente in modo più efficiente, velocizzando i processi interni. Per molti anni mBank, membro di Commerzbank Group, è stata sinonimo di soluzioni bancarie innovative, servendo oltre 4,45 milioni di clienti privati e aziende nel paese.

BRE Bank, nata nel 1986, ha lanciato nel 2000 la sua prima struttura bancaria retail chiamata mBank, una banca puramente online. Nel 2013 la capogruppo ha ribrandizzato e riunito tutti e tre i marchi (BRE Banca, MultiBank e mBank) in un portfolio identificato da un unico nome: mBank, che è attualmente focalizzata sullo sviluppo di soluzioni per il mobile e l’online banking.

Con l’introduzione di Cloudera Enterprise, mBank è riuscita a creare un’infrastruttura IT moderna, rafforzando il controllo sui big data della banca. Oggi, mBank è in grado di integrare un grande volume di dati e alimentare il data warehouse e contemporaneamente accedere a tutte le fonti di dati che precedentemente non venivano sfruttate. Con l’elaborazione dati accelerata e set di dati integrati che includono i dati precedentemente non utilizzati, mBank è in grado di migliorare il tempo necessario per analisi e approfondimenti con un conseguente vantaggio competitivo.

“Oggi sono sufficienti 8 ore per l’intero processo. Riteniamo inoltre di poter migliorare ulteriormente, in modo da poter accedere ai dati in sole 4 ore”, ha affermato Artur Szymanski, manager responsabile dell’infrastruttura IT per data warehousing e data science di mBank. “Questa moderna architettura di dati consentirà inoltre a mBank di ridurre i costi e iniziare ad accedere e integrare quei dati che in precedenza erano inaccessibili a causa delle lentezza dell’ambiente legacy. Poter accedere a tutti i dati ci consente di distribuire una moltitudine di applicazioni per la prima volta; riusciremo anche a risparmiare denaro, dato che la maggior parte dei dati sarà disponibile tramite Cloudera invece che attraverso il data warehouse legacy”.

La decisione di adottare Cloudera è arrivata a seguito di una valutazione approfondita. “Abbiamo preso in esame diversi distributori di piattaforme di gestione dei dati,” ha spiegato Szymanski. “Alla fine, abbiamo preso rapidamente la decisione a favore di Cloudera, dal momento che siamo rimasti molto colpiti da strumenti come Apache Impala (in fase di progettazione) e Apache Spark. Cloudera Manager semplifica notevolmente la gestione dei cluster rispetto alle soluzioni alternative che richiedono 40 pagine di istruzioni per l’organizzazione amministrativa. Semplicemente, Cloudera dispone della piattaforma enterprise più moderna disponibile sul mercato”.

“Le organizzazioni di servizi finanziari si rivolgono sempre più agli ambienti big data per fornire dettagli fondamentali e ottenere valore da tutti i dati, sia on-premise che in cloud. Cloudera Enterprise aiuta mBank a acquisire, memorizzare, elaborare e analizzare in modo efficiente grandi quantità di dati, consentendo loro di migliorare il processo decisionale”, ha dichiarato David Pieterse, vice presidente EMEA di Cloudera. “Per soddisfare le loro crescenti esigenze digitali in termini di velocità e integrazione, mBank ha trasformato il proprio business in una moderna infrastruttura IT in grado di affrontare le sfide complesse di business e analisi in modo più rapido e accurato, in osservanza delle normative e delle procedure di sicurezza e di governance necessarie”.