Download  

Share via email
Comunicato Stampa (PDF)

Logo AICA

Appuntamento l’8 febbraio a Potenza e Matera per la conferenza organizzata dall’USR della Basilicata in collaborazione con Regione Basilicata e AICA

 Milano, 7 febbraio 2017 – Sarà la Basilicata a ospitare il prossimo 8 febbraio l’Elvete Multiplier Conference, il primo evento di lancio dei risultati del Progetto Elvete, nato con l’obiettivo di definire, nell’ambito della strategia di Lisbona, “Linee Guida e Raccomandazioni” elaborate a partire dalle buone pratiche internazionali per fare sistema e meglio raccordare l’azione formativa per Scuola e Impresa.Organizzata dall’USR della Basilicata in collaborazione con la Regione Basilicata e AICA, Associazione Italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico, quale partner del Network finanziato dall’Unione Europea per supportare la collaborazione tra scuola e impresa, l’Elvete Multiplier Conference si svilupperà in due momenti – la mattina a Potenza e il pomeriggio a Matera -, e offrirà l’occasione per divulgare per la prima volta i risultati internazionali del progetto al fine di promuovere a livello territoriale l’implementazione dei percorsi di alternanza Scuola-Lavoro e la condivisione di buone pratiche locali in un dialogo aperto con gli tutti stakeholder: dirigenti scolastici, rappresentanti dell’industria e delle imprese oltre al Miur e ai Dirigenti delle Pubblica amministrazione.

Come sottolineato in occasione della conferenza finale del progetto Elvete a Bruxelles lo scorso novembre, siamo molto lieti di aver contribuito a questo importante programma che ha affrontato una questione cruciale per il futuro dei nostri giovani, ovvero quella delle competenze digitali. Viviamo in un mercato del lavoro sempre più globale e di crescente competitività internazionale: in questo contesto lo sviluppo di competenze personali e professionali è fondamentale per non rimanere tagliati fuori e per non incorrere in quel disallineamento tra domanda e offerta di lavoro che sempre più emerge a livello internazionale”, ha detto Giuseppe Mastronardi, Presidente di AICA.

AICA lavora da tempo per promuovere una interazione proficua fra il mondo della scuola e quello dell’impresa, supportando progetti digitali legati a modelli di alternanza scuola-lavoro, considerandoli una straordinaria opportunità per allineare domanda e richiesta di competenze con percorsi efficaci e in grado di evolversi nel tempo. “Far conoscere e divulgare le migliori pratiche europee di alternanza scuola-lavoro è fondamentale per mettere a fattore comune esperienze e competenze che possono trovare una loro validità anche sul nostro territorio nazionale” aggiunge Mastronardi.

 “Il tema dell’alternanza scuola-lavoro –  ha affermato dal canto suo il Governatore lucano Marcello Pittella – fa parte del disegno strategico che la Regione Basilicata sta mettendo in campo per arricchire, da un lato, le competenze delle nuove generazioni, affinché diventino protagoniste del cambiamento, e per facilitare, dall’altro, l’ingresso nel mercato del lavoro. Questo progetto si inserisce in modo coerente in un quadro più ampio di iniziative che stiamo realizzando, a partire dall’attuazione del piano nazionale scuola digitale, attraverso l’intesa sottoscritta lo scorso anno fra la Regione Basilicata e il Miur, oltre che con il progetto ‘Distretto Scol@stico 2.0’ che stiamo portando avanti di concerto con il nostro Ufficio scolastico regionale diretto alla costituzione di una rete di laboratori per l’innovazione e la ricerca, senza dimenticare i notevoli investimenti sulla banda larga in tutta la regione. Con questa iniziativa – ha concluso il Presidente Pittella – ancora una volta la Basilicata diventa spazio di sperimentazione e conoscenza al fine di allineare le sue attività con le migliori pratiche internazionali”.

Siamo particolarmente lieti di poter ospitare questa importante iniziativa in Basilicata. Nell’ottica di promuovere l’orientamento professionale degli studenti e di prevenire la dispersione scolastica, siamo convinti che sia fondamentale stimolare il confronto fra Istituzioni, Scuole e rappresentanti del mondo del lavoro e delle professioni sui temi dell’Alternanza scuola- lavoro. L’Elvete Multiplier Conference rappresenta per la scuola di Basilicata una preziosa opportunità di arricchimento attraverso la conoscenza di metodologie basate sulle migliori pratiche internazionali” ha commentato Claudia Datena – Dirigente Coordinatore dell’USR Basilicata.

Elvete Multiplier Conference prevede due appuntamenti, entrambi l’8 febbraio prossimo.

  • POTENZA – dalle 9.00 alle 13.00 presso “Sala Inguscio” in Regione Basilicata
  • MATERA – dalle 16.30 alle 18.30 presso La Camera di Commercio

La diretta streaming della Conference ELVETE sarà disponibile qui:

https://youtu.be/RlcMjTffBH4

Tutti i dettagli dell’evento sono disponibili al link http://www.aicanet.it/dettaglio_evento/1045541

Il PROGETTO ELVETE

Il progetto ELVETE è un network di 12 Partner di 10 Paesi Europei (Austria, Bulgaria, Grecia, Islanda, Italia, Lituania, Portogallo, Romania, Spagna, Regno Unito) coordinato dall’Università di Wolverhampton (Regno Unito). Fanno parte del consorzio: 2 Università, 3 PMI, 5 Istituti Tecnici/ Enti di Formazione Professionale, 2 ONG, 12 Advisory Steering Boards internazionali.

Il progetto ELVETE nasce nel 2011, su proposta dell’U­niversità di Wolverhampton, con l’obiettivo principale di definire, nell’ambito della strategia di Lisbona, delle “Linee Guida e Raccomandazioni”, elaborate a partire dalle buone pratiche rilevate e dalle esigenze espresse dalle imprese a livello internazionale, in un mercato del lavoro di crescente competitività globale, per favorire il dialogo e meglio raccordare l’azione formativa Scuola e Impresa.

ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO: 4 FASI

FASE 1: Attività di ricerca documentale svolta da ogni partner a partire dalla normativa nazionale e dallo stato di implementazione delle attività di alternanza Scuola-Lavoro. Sono stati selezionati 48 casi studio di buone pratiche di collaborazione tra Scuola e Impresa per progetti di alternanza nei paesi partner. 

FASE 2: Analisi delle informazioni raccolte e identificazione dei fabbisogni formativi espressi dalle imprese e creazione di una proposta metodologica di curriculum di alternanza Scuola- Lavoro ideata per favorire lo sviluppo delle competenze richieste dalle imprese.

FASE 3: Test di validità della proposta metodologica di alternanza realizzata con 18 Focus Group tenuti nei 10 paese partner con più di 150 partecipanti in rappresentanza di imprese, Istituti Tecnici ed Enti di Formazione, decisori politici, associazioni di categoria e terzo settore. Test presso Istituti Tecnici in Austria, Regno Unito e Spagna, e comparazione con metodologie preesistenti.  Più di 90 partecipanti.

FASE 4: Stesura definitiva della metodologia, Raccomandazioni e Linee Guida da diffondere tra i policy maker nazionali e internazionali, standardizzati ma resi flessibili per adattarsi ai contesti specifici nei diversi paesi partner, saranno pubblicati a partire da febbraio 2017 per l’implementazione di percorsi formativi di alternanza Scuola-Lavoro.

Maggiori informazioni sul progetto: http://www.aicanet.it/progetti-europei/elvete