Download  

Share via email
Comunicato Stampa (PDF)Immagini

FLIR

A Ravenna dal 29 al 31 marzo, in primo piano le soluzioni dedicate all’industria petrolifera e del gas

FLIR Systems, protagonista mondiale nella progettazione, realizzazione e commercializzazione di termocamere a infrarossi, annuncia la sua partecipazione all’Offshore Mediterranean Conference (OMC 2017), la più importante vetrina del Mediterraneo nell’ambito dell’Oil & Gas, in programma al Pala De Andrè di Ravenna dal 29 al 31 marzo.

Accreditato e riconosciuto a livello internazionale come punto di riferimento nel mondo dell’Oil & Gas, il progetto per l’edizione 2017 si profila di alto livello per la tematica scelta “La transizione verso un mix energetico sostenibile: il contributo dell’industria O&G”. In questo contesto FLIR si inserisce perfettamente con le proprie innovative soluzioni che hanno costantemente un occhio di riguardo alla sostenibilità. Ne è testimonianza la nuova termocamera certificata a “Sicurezza Intrinseca” FLIR GFx320, capace di rilevare rapidamente le emissioni fuggitive delle più piccole concentrazioni di metano, idrocarburi e composti organici volatili. Inoltre, le termocamere proposte dall’azienda sono un valido supporto per il continuo monitoraggio della combustione di gas (gas flaring) da torri o piattaforme petrolifere, oppure per analizzare e visualizzare la distribuzione delle temperature di intere superfici di macchinari e apparecchiature elettriche, in modo rapido e accurato.

Allo stand A27, Hall 5 sarà possibile toccare con mano tutte le soluzioni proposte in ambito Oil & Gas e le più recenti novità di FLIR. In particolare, troveranno ampio spazio i prodotti dedicati all’OGI (Optical Gas Imaging), alla manutenzione predittiva e le termocamere fisse utilizzate ormai in una grande varietà di applicazioni, tra cui il monitoraggio in continuo per la prevenzione degli incendi o per la verifica degli impianti di gassificazione.