Download  

Share via email
Comunicato Stampa (PDF)Immagini

FLIR

FLIR Systems, Inc annuncia tre nuove termocamere per la rilevazione ottica dei gas -i modelli FLIR G300a, G300pt e A6604 – indispensabili per il monitoraggio a distanza di sicurezza di gasdotti e impianti.

Le camere OGI (Optical Gas Imaging) sono ampiamente utilizzate in ambito industriale, in raffinerie, impianti di trasformazione del gas naturale, piattaforme offshore, impianti chimici e petrolchimici, impianti di produzione di biogas e centrali elettriche. Il loro utilizzo da parte degli ispettori favorisce l’efficienza perché consente di ispezionare rapidamente vaste aree, senza interrompere le normali operazioni.

Queste nuove termocamere a infrarossi possono anche giocare un ruolo importante nel minimizzare i danni ambientali, rilevando le emissioni involontarie di decine di composti volatili organici e inorganici.

Ciascun modello contiene un rilevatore raffreddato ad Antimoniuro di indio (InSb), che migliora la sensibilità di ciascuna camera, consentendo la rilevazione anche delle più piccole emissioni di gas. I modelli G300a e G300pt hanno una risoluzione di 320 × 240 pixel, mentre la A6604 ha una risoluzione di 640 × 512 pixel. Ciascuna termocamera può essere controllata via Ethernet, o integrata in qualsiasi rete TCP/IP. Questi modelli sono inoltre compatibili con GEV/Genicam.

Le termocamere G300a e A6604 richiedono una custodia opzionale, mentre il modello G300pt è già dotato di custodia, montata su una meccanica pan/tilt. La custodia consente una rotazione continua della camera a 360° e con un’inclinazione tra +/- 90°. In questo modo è possibile sorvegliare più aree con il medesimo impianto. La versione G300pt è dotata di una camera per luce diurna/bassa luminosità a lungo raggio, e le uscite video termico e a luce visibile sono disponibili contemporaneamente. Gli utenti possono monitorare le sottostazioni elettriche e altri impianti all’interno dello stesso campo visivo.

“Come un sesto senso, l’utilizzo della tecnologia e dei prodotti innovativi FLIR continua a salvare vite umane, aumentare l’efficienza energetica e proteggere l’ambiente .”, afferma Andy Teich, Presidente e CEO di FLIR. “Leader del settore, le camere OGI FLIR cambiano le regole del gioco nella lotta contro le fughe di gas, attraverso programmi di rilevazione e mediazione avanzati”.

Le tre nuove termocamere FLIR rilevano i seguenti gas: Benzene, etanolo, etilbenzene, eptano, esano, isoprene, metanolo, MEK, MIBK, ottano, pentano, 1-pentano, toluene, xilene, butano, etano, metano, propano, etilene e propilene.

 

Per saperne di più, visitate www.flir.com/gas.