Download  

Share via email
Comunicato Stampa (PDF)

Logo AICA

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – D.G. Ordinamenti Scolastici – e AICA – l’Associazione Italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico – hanno il piacere di annunciare le Scuole che hanno vinto la seconda edizione del progetto Webtrotter: il giro del mondo in 80 minuti” .

Dalla Lombardia alla Puglia passando per l’Umbria, le 10 squadre vincitrici, sui 128 partecipanti, rappresentano uno spaccato eccezionale degli istituti di scuola superiore italiani, distintisi per un uso consapevole, critico e intelligente dei nuovi strumenti digitali adoperati per svolgere ricerche in rete sui temi di EXPO 2015. Il progetto Webtrotter, infatti, mette a tema la ricerca intelligente di dati e informazioni in rete, riprendendo – nell’odierno straordinario contesto tecnologico – la classica “ricerca scolastica”, che da sempre costituisce un fondamentale momento di formazione, sia per le discipline umanistiche, sia per quelle scientifiche.

Tra tutti svetta in classifica l’ISIS “C. Facchinetti” di Castellanza (VA) le cui due squadre partecipanti si sono aggiudicate il primo e il secondo posto, seguite dall’IISS J.C. Maxwell di Milano al terzo posto. Dal quarto al decimo posto seguono, in ordine, le squadre appartenenti all’Istituto Superiore “Alessandro Volta” di Castel San Giovanni (PC), l’Istituto Omnicomprensivo “ Salvatorelli-Moneta” di Marsciano (PG), il Liceo Scientifico Statale Alessandro Antonelli di Novara, l’IIS Eugenio Montale di Cinisello Balsamo (MI), l’IISS “G. Salvemini” di Alessano (LE), l’Istituto Maria Ausiliatrice – Liceo Scienze Umane di Soverato (CZ) e il Liceo Statale Galilei di Voghera (PV).

Negli ottanta minuti disponibili le squadre hanno dovuto rispondere a un insieme di quesiti compiendo un ideale “giro del mondo” nei cinque continenti. Quest’anno il tema guida è stato l’Expo 2015, un vero e proprio viaggio virtuale alla scoperta delle differenti educazioni alimentari: spaziando dai sapori del Mediterraneo alla cucina asiatica tra tradizione e avanguardia, alla globalizzazione culinaria delle Americhe, al tema dello sviluppo sostenibile in Africa e della salvaguardia dei mari in Oceania. Per vincere i ragazzi hanno dovuto scegliere le giuste parole chiave, impostare correttamente le ricerche e utilizzare fonti attendibili da cui attingere le informazioni, valutare i dati in base al contesto, fare una ricerca per immagini, saper leggere le mappe come Google Maps e simili… utilizzando quindi tutta una serie di competenze tipiche di un uso consapevole del web.

“Webtrotter rappresenta ormai un appuntamento fondamentale nella promozione dell’uso consapevole delle tecnologie informatiche. I ragazzi che hanno partecipato a questa competizione non solo ci inorgogliscono per i risultati raggiunti ma sono anche la testimonianza di come il mondo della conoscenza sia davvero a portata di un clic se si sa navigarlo con competenza, con grandi vantaggi sia per lo studio sia per affacciarsi al mondo del lavoro. Grande merito va anche al ruolo svolto dai docenti che hanno accompagnato con attenzione la preparazione degli studenti.” spiega Giulio Occhini, Direttore di AICA

“Accanto al concorso, che riteniamo essere un’opportunità straordinaria per educare i ragazzi a un utilizzo sempre più consapevole del web e delle sue potenzialità, quest’anno abbiamo voluto rafforzare il progetto finanziando una parallela azione di formazione dei docenti, al fine di fornire loro il necessario sostegno per svolgere con efficacia il compito delicatissimo di insegnare a una generazione che si muove in uno scenario in costante divenire grazie alla tecnologia. Spetta ai docenti, in prima battuta preparare i ragazzi ad un uso appropriato degli strumenti digitali, le cui potenzialità potrebbero andare sprecate se non affrontate in modo sistematico, critico e consapevole”, sottolinea Carmela Palumbo, Direttore Generale Miur

Quest’anno, infatti, un ruolo fondamentale è stato svolto dai docenti, che sono stati coinvolti in un percorso di formazione ad hoc in modalità e-learning attraverso la piattaforma social Edmodo. In particolare l’edizione 2015 ha inaugurato Webtrotter Educator, un percorso formativo finanziato dal MIUR che ha rappresentato un ottimo supporto per la formazione dei docenti, chiamati a preparare i ragazzi ad un uso appropriato degli strumenti digitali.

La premiazione degli istituti è avvenuta oggi in occasione della conferenza annuale di AICA Didamatica, in corso fra il 15 e il 17 aprile 2015 presso l’Università degli Studi di Genova. Oltre ad una targa di merito ai primi 3 istituti classificati e a un KINDLE ai componenti delle squadre vincitrici, tutte e 10 le squadre classificate riceveranno 5 iscrizioni gratuite alla Nuova ECDL, il programma di certificazione che dà accesso a tutti i moduli della gamma ECDL senza limiti di tempo. Agli stessi istituti vincitori verranno inoltre assegnati 5 biglietti omaggio per l’ingresso a EXPO Milano 2015.