Share via email

Logo AICA

AICA, l’Associazione italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico, annuncia che  si apre oggi con un incontro a Milano il “tour” della Nuova ECDL: una serie di appuntamenti dedicati a presentare nella sua nuova veste la più nota delle certificazioni informatiche europee, rinnovata per continuare ad essere lo strumento essenziale per essere cittadini, lavoratori, studenti nello scenario digitale odierno: con il  successo testimoniato da quasi 2 milioni di diplomi ECDL rilasciati in quindici anni, dal 1997 ad oggi.

Identità digitale, collaborazione online, mobilità e app, servizi in cloud : nulla è come prima in un mondo che richiede sempre più competenze flessibili e personalizzate da sviluppare progressivamente.  Per questo ECDL si rinnova nei contenuti e si avvia a diventare un percorso formativo destinato a durare tutta la vita, basato su un modello riconosciuto in 150 paesi del mondo, e parte integrante del Sistema Nazionale di Certificazione delle Competenze recentemente istituito nel nostro paese.

Il primo incontro “ECDL – nasce una nuova competenza, la tua” si tiene oggi a Milano presso la sede della FAST. Seguiranno tre tappe in altre zone di Italia:

  • 24 ottobre 2013 – Firenze, presso Università di Firenze – Aula Magna del Rettorato
  • 7 novembre 2013 – Bari, presso il Politecnico di Bari
  • 28 novembre  2013 – Palermo, presso l’Aula Magna dell’ITC Francesco Crispi.

La Nuova ECDL

 

La Nuova ECDL si compone di due certificazioni: ECDL Base ed ECDL Full Standard

 

ECDL Base contiene le competenze considerate necessarie per l’alfabetizzazione digitale. E’ composta da quattro moduli dedicati alle conoscenze fondamentali per l’uso del computer e degli altri strumenti digitali, per l’utilizzo del Web, per la scrittura ed il calcolo con programmi a ciò dedicati.

Sulla base della certificazione di tali competenze, essenziali per essere pienamente “cittadini digitali”, è possibile accedere a competenze più specializzate conseguendo la certificazione ECDL Full Standard.

In questa seconda certificazione sono previsti anche moduli dedicati all’utilizzo di programmi per realizzare presentazioni, e due moduli del tutto nuovi dedicati alla online collaboration (per usare strumenti di collaborazione in rete, con PC o in mobilità,  social network, applicazioni in cloud…) ed alla IT Security, così da utilizzare in modo sicuro le tecnologie digitali proteggendo la propria identità e i dati, garantendo la sicurezza della connessione, degli strumenti digitali utilizzati, delle reti a cui si accede.

Come sempre, ECDL resta una certificazione informatica neutrale rispetto ai vendor,  dai contenuti verificabili e standardizzati,  ed offre la possibilità di certificarsi sia utilizzando programmi con licenza, sia open source.

ECDL Profile

 

In una prospettiva di adozione a più lungo termine (dal 2014 in poi) viene introdotto ECDL Profile: un modello che lascia al candidato la libertà di scegliere una qualsiasi combinazione di moduli da certificare, a seconda dei suoi interessi o delle sue esigenze professionali, scegliendoli dall’elenco di tutti i moduli della famiglia ECDL: inclusi i moduli avanzati ed i moduli specialistici dedicati a competenze particolari quali web, image editing, informatica nei sistemi sanitari (ECDL Health), progettazione CAD, e altri ancora.

ECDL Profile potrà testimoniare la graduale acquisizione di competenze nel mondo digitale, accompagnando le persone “per tutta la vita”: dalla scuola, quando ad esempio si potranno certificare le proprie competenze digitali di base, fino alla formazione svolta durante la vita lavorativa in una ottica di formazione permanente (lifelong learning). Si introdurrà un modello flessibile, che permetterà di adeguare al meglio la propria formazione rispetto alle esigenze individuali; le competenze nel mondo digitale saranno riportate nel “libretto formativo” di cui, come prevedono le norme europee sul reciproco riconoscimento, tutti i cittadini dovranno essere dotati.

Per informazioni e iscrizioni alle tappe del tour: www.aicanet.it