Share via email

Logo Oracle

  • Primo classificato Reply, seguito da Var Group e T.A.I Software
  • Un contest nato per condividere con i partner le priorità strategiche di Oracle
  • I rappresentanti delle aziende vincitrici voleranno a Parigi per gli Europei di Calcio

Si è concluso il 30 aprile scorso “Oracle Mission Euro”, il programma di incentivazione che Oracle Italia aveva lanciato a giugno 2015 per coinvolgere i suoi partner, con l’obiettivo di condividere le priorità e la strategia di mercato, aumentare le competenze sulle soluzioni e favorire la crescita reciproca dei profitti.

I primi quindici classificati, scelti in funzione delle performance ottenute sulle tre attività previste per acquisire punteggio – attività commerciale,  formazione e demand generation – si aggiudicano quindi i premi, ovvero dei pacchetti di viaggio a Parigi in occasione degli Europei di Calcio che iniziano il 10 giugno prossimo.

I complimenti vanno in particolare al primo classificato, il partner Reply, e agli altri due partner saliti sul podio: Var Group al secondo posto, T.A.I. Software Solutions al terzo.  Qui la classifica generale e gli altri premiati.

Abbiamo lanciato questa iniziativa un anno fa per dare un indirizzo strategico ai partner Oracle, che oggi – grazie al cloud – hanno tutti gli strumenti per rispondere alle esigenze del mercato in termini di piattaforme, infrastrutture e applicazioni in cloud” – spiega Sauro Romani, Country Leader Alliances and Channels di Oracle. “Questa è la nostra unicità che ci distingue da tutti gli altri vendor e questa è l’opportunità unica che offriamo ai nostri partner per contribuire al successo dei clienti comuni e per sviluppare il proprio business in modo coerente con il proprio profilo: che si tratti di system integrator, di ISV o di VAR”.

Per i partner, la proposizione di soluzioni cloud è un’arma strategica: le aziende sono sempre più alla ricerca di risposte flessibili, scalabili per dimensioni e costi, che consentano loro di affrontare la necessaria trasformazione digitale del loro business; una trasformazione che ha impatto non soltanto sull’area specifica dell’IT ma anche sulla modernizzazione dei processi enterprise e sulle attività delle varie linee di business.

Per cogliere appieno il vantaggio di questo cambiamento, è fondamentale mettere in campo competenze nuove e più approfondite. “E’ per questo che abbiamo inserito la formazione fra gli elementi chiave di Oracle Mission Cloud” conclude Romani. “Costruire il successo dei clienti con il cloud è possibile soltanto se al continuo aggiornamento e miglioramento delle soluzioni proposte corrisponde da parte del partner un continuo aggiornamento e miglioramento di competenze, che permetta di proporsi come un “consulente di innovazione” al servizio del cliente.