Download  

Share via email
Comunicato Stampa (PDF)

Logo Schneider Electric

Schneider Electric ha consegnato, rispettando i tempi previsti, tre unità di controllo della distribuzione di potenza elettrica (CPDU) per il progetto della stazione di compressione sottomarina di Åsgard. Due delle unità saranno installate e messe in opera, la terza servirà come riserva. Le CPDU garantiranno piena ridondanza dell’alimentazione in bassa tensione nella prima stazione sottomarina di compressione del gas realizzata al mondo.Schneider Electric si era aggiudicato il contratto nel giugno 2011 da Aker Solutions, per la progettazione e l’implementazione delle CPDU sottomarine che saranno installate nel campo di estrazione di Åsgard, che si trova a largo della costa in Norvegia, ad una profondità marina di 300 metri. Il campo è gestito dalla Statoil come operatore e con i suoi partner Eni, ExxonMobil, Petoro e Total.

La soluzione di Progettazione e Costruzione per le CPDU ha richiesto indagini e studi altamente specializzati relativamente alla disponibilità, agli aspetti e problematiche di natura termica e meccanica, alla sicurezza operativa ed alla compatibilità elettromagnetica; tali studi costituiscono insieme all’engineering del progetto una parte significativa del valore del contratto.

La scelta dei componenti elettronici è stato un passaggio critico del progetto; ognuno di essi ha dovuto superare il severo Technology Qualification Program che si riferisce allo standard ISO 13628-6, relativo ai sistemi di controllo di produzione sottomarina. Gli standard ISO specificano in particolare i requisiti tecnici richiesti per i test sugli shock, sulle vibrazioni e sulle temperature.   Nel 2012 tutti i componenti per le CPDU hanno ottenuto, nel rispetto dei tempi previsti, la qualifica; questo è stato il prerequisito per avviare la produzione della prima unità.

Per creare questa soluzione innovativa sono stati necessari due anni di ingegneria preliminare e di dettaglio. Le tre CPDU sono state costruite in Francia assicurando una tracciabilità del 100% lungo tutto il processo di fabbricazione.

Le tre unità sono state consegnate a Egersund, in Norvegia dove sono state fatte l’integrazione meccanica, elettrica, di automazione e il collaudo finale dell’intera unità sottomarina, attraverso la collaborazione di Aker Solutions e Schneider Electric.

La stazione di compressione sottomarina di Åsgard ha ricevuto il riconoscimento Innovation Prize ONS 2012. Il progetto è gestito da Statoil e la stazione di compressione sottomarina è stata progettata e prodotta da Aker Solutions Norway.

Per ulteriori informazioni:   http:// www.schneider-electric.it