Share via email

Logo Schneider Electric

Schneider Electric, lo specialista globale nella gestione dell’energia, partecipa all’evento Energy Management Conference che si terrà il 3 luglio prossimo a Milano. L’evento vuole fare il punto su strumenti e buone pratiche applicabili in azienda per ridurre i costi e generare risorse attraverso una gestione efficiente dei consumi energetici. Dal rispetto di buone norme di comportamento con il “galateo energetico” all’assessment dei consumi, passando per gli strumenti di gestione dell’energia, building automation e analizzando le opportunità specifiche per il risparmio energetico nell’ambito IT, industriale e gestionale.

Per Schneider Electric interverranno Ivan Mangialenti, Building Automation Business Development, e Roberto Esquinazi, Data Center Solutions Architect, per un approfondimento “a due voci” dedicato a La gestione integrata dell’energia per edifici intelligenti ed energeticamente efficienti: l’approccio EcoStruxure.

Oggi è necessario comprendere come affrontare in modo efficace e strutturato il bisogno sempre più pressante di diminuire i costi dell’energia, rispondendo ai bisogni di figure quali gli Energy Manager, i Facility Manager ed anche i responsabili ICT. Vi sono soluzioni praticabili e sostenibili, capaci di garantire operatività delle infrastrutture aziendali e insieme di diminuire i costi,  e bilanciando efficacemente Opex e Capex nella gestione di un edificio o di un Data Center.

I due manager illustreranno l’approccio EcoStruxure, proposto da Schneider Electric, a partire dall’analisi di come sia aumentata notevolmente la domanda di energia negli edifici a causa in particolare dei sistemi HVAC, dell’illuminazione e delle tecnologie ICT.

Al primo posto nel consumo di elettricità, questi sistemi superano di gran lunga altre applicazioni: fino al 50% delle emissioni di CO2 attribuibili agli edifici residenziali e commerciali è dovuto al consumo di elettricità. Di conseguenza oggi gli edifici sono la fonte principale di un potenziale risparmio energetico che potrebbe permettere di raggiungere i nostri obiettivi e per proteggere l’ambiente – in accordo con gli obiettivi del Protocollo di Kyoto, che prevedono di ridurre le emissioni di anidride carbonica nei paesi industrializzati del 75% entro il 2050.  I

Incentivare l’efficienza energetica negli edifici  e nelle applicazioni tecnologiche che essi contengono – quali ad esempio sale server, Data Center – è il modo più rapido, economico e pulito per ottenere questi obiettivi, in quanto non comporta necessariamente cambiamenti costosi e interruzioni di servizio degli impianti. Il rinnovamento degli edifici esistenti può garantire fino al 30% di risparmio energetico implementando semplicemente servizi di facile utilizzo e tecnologie già disponibili, purché si inizi subito ad agire.

Per questo, Ivan Mangialenti guiderà il pubblico nel mondo dell’efficientamento energetico degli edifici, presentando gli elementi basilari dell’approccio Schneider Electric all’efficientamento attivo degli edifici e al monitoraggio avanzato;  Roberto Esquinazi presenterà il caso concreto del Data Center, come caso applicativo esemplare nel quale sono illustrati tutti gli elementi basilari della gestione attiva dell’energia: dall’energy audit alla misura e monitoraggio dell’energia, dalla progettazione lungo il ciclo di vita al Data Center Management

Energy Management Conference è organizzato da Soiel International ed ha il patrocinio della Federazione Italiana per l’uso Razionale dell’Energia (FIRE), dell’Associazione Italiana Economisti dell’Energia (AIEE) e di ANIE Energia, la parte di Federazione ANIE che riunisce le imprese di componenti, sistemi e utilizzo dell’energia. Per ulteriori informazioni sull’evento: http://www.soiel.it/res/evento_ediz/id/227/p/energyconference-mi-2013