Share via email

Logo Schneider Electric

Birra Menabrea S.p.A ha scelto Schneider Electric per dotarsi di una nuova cabina di trasformazione per la media e bassa tensione adeguata alle esigenze dello stabilimento e per realizzare un sistema di illuminazione di emergenza centralizzato. 

L’azienda, oggi parte del gruppo Forst,  impiega una quarantina di persone per produrre 180.000 ettolitri di birra all’anno, con un ciclo produttivo sviluppato interamente presso il suo stabilimento di Biella, uno stabilimento fondato nel 1846 ed oggi dotato delle soluzioni più innovative e sostenibili dal punto di vista economico ed ambientale. 

A seguito dell’estensione della struttura produttiva dello stabilimento, che occupa una superficie di 8.000 m2 di cui 5.000 coperti  – la cabina di trasformazione non era più sufficiente a fornire una potenza adeguata, e la sua stessa ubicazione doveva essere ripensata, in quanto l’area sarebbe stata destinata a contenere uffici.  L’azienda inoltre intendeva dotarsi di un sistema di monitoraggio dei parametri di funzionamento e di consumo intelligente, così da ottimizzare la distribuzione dell’energia e semplificare la gestione e la manutenzione.

Le nuove soluzioni sono state curate da due professionisti locali, con il supporto di Schneider Electric: tutto il sistema elettrico, dalla consegna MT 15 kV alla distribuzione BT 400 V, è stato progettato e realizzato dallo Studio Elettrotecnico Bortolotto e dalla ditta Impianti Elettrici Bonino Italo.

Una nuova cabina di trasformazione e quadri intelligenti: misurare, controllare e gestire energia e impianto

La cabina di consegna ubicata nei pressi dell’ingresso carraio dello stabilimento è provvista di sistema DG+PG (SPG), interfacciamenabreaquadro di protezione tra la rete del Distributore e l’impianto dell’azienda. La sezione di impianto tra la cabina di consegna e la cabina di trasformazione è stata realizzata con linea in cavo interrato, 100 m circa. 

Dal punto di vista della potenza, si è scelto un dimensionamento del trasformatore MT-BT da 1600 kVA, sufficiente per le esigenze odierne e per futuri ampliamenti di potenza degli impianti. 

 I dispositivi di distribuzione sono stati integrati in un elemento di contenimento P-Bloc, al cui interno è stato implementato un quadro elettrico intelligente iQuadro – che consente di misurare, raccogliere, utilizzare i dati chiave per la gestione degli impianti e i parametri di funzionamento/consumi di tutti i dispositivi, comunicando con la rete IP aziendale.

Gli interruttori sono stati equipaggiati con Micrologic, le unità di controllo Schneider Electric che permettono l’accesso immediato a tutte le informazioni sull’impianto disponibili. Ulteriori funzionalità di controllo sono messe a disposizione da Energy Operation Online, la piattaforma web di analisi energetica di Schneider Electric accessibile come servizio cloud e pensata per facilitare il risparmio energetico. Energy Operation Online consente a Birra Menabrea S.p.A. di avere sempre a portata di mano anche su dispostivi mobili i dati sui consumi, attraverso un’interfaccia semplice e intuitiva e senza l’acquisto di nessuna licenza software.  

Oggi Birra Menabrea S.p.A. può disporre di una reportistica sui consumi e individuare comportamenti diversi dagli standard previsti, in modo da agire proattivamente per evitare sprechi e costi non preventivati” spiega Italo Bonino.

Ed i vantaggi sono evidenti anche a livello di servizio e manutenzione: “Prima eravamo soggetti al controllo sul posto delle anomalie tramite attività contestuali di misurazioni dei parametri, per esempio l’assorbimento di corrente in caso di chiusura di un interruttore“, sottolinea Bonino. “In casi come questo occorreva procedere per tentativi per individuare il punto in cui si era verificato il problema. Oggi possiamo agire in tempi ridotti e ripristinare l’erogazione di corrente subito. La produzione può riprendere più velocemente, riducendo anche i rischi di danno economico dovuti a fermi delle macchine“.

Il sistema di illuminazione di emergenza : un’architettura centralizzata con meno dispositivi, che migliora performance e affidabilità

Con lo stesso principio, e ancora attraverso tecnologia Schneider Electric, è stato progettato il sistema di illuminazione di emergenza, secondo una nuova architettura centralizzata basata sulla soluzione Dardo. Il nuovo sistema consente la diagnosi e il controllo dei dispositivi di illuminazione, riducendone il numero ma conseguendo al contempo un’intensità luminosa superiore a quella ottenibile attraverso un sistema autoalimentato.

Alcuni ambienti di lavoro dello stabilimento Birra Menabrea S.p.A. sono ad alto tasso di umidità” spiega il progettista, Paolo Bortolotto, “e avevamo già constatato che materiali, elettrici e non, si deteriorano piuttosto velocemente. Installando dispositivi di illuminazione alimentati con sistema centralizzato si possono evitare problemi quali il deterioramento delle batterie. Il sistema consente anche l’illuminazione di parti esterne con apparecchi alimentati a tensione di rete, altrimenti impossibile“.

Anche in questo caso sono le funzionalità di controllo e di gestione automatica a fare la differenza. “Grazie alla centralina Dardo è possibile identificare lampade non funzionanti o qualsiasi tipo di anomalia senza la necessità di cercare il dispositivo che dà problemi, riducendo i tempi di sostituzione“, aggiunge Bortolotto. Il tutto con minori costi di manutenzione: le batterie centralizzate sono garantite per 10 anni di funzionamento, gli interventi di manutenzione possono essere effettuati direttamente nel locale del gruppo soccorritore invece che nel punto di installazione delle singole lampade autoalimentate.

Birra Menabrea S.p.A. ha così potuto sperimentare i vantaggi che le soluzioni smart e intelligentidi trasformazione media/bassa tensione e di illuminazione d’emergenza sono ottimi e validi investimenti, in grado di generare risparmi e garantire elevati livelli di affidabilità ed efficienza, in un ambiente in cui operatività e capacità produttiva consentono di mantenere il vantaggio competitivo anche in casi in cui la componente artigianale è fondamentale.

Le soluzioni Schneider Electric si sono confermate perfettamente adatte, dimostrando che anche le piccole realtà possono contare su tecnologia efficace, a tutto vantaggio del business.