Share via email

Logo Schneider Electric

Implementare una strategia di manutenzione efficace per le apparecchiature di distribuzione elettrica significa evitare guasti che potrebbero provocare rischi importanti. L’approccio più semplice, la manutenzione reattiva, richiede di riparare i componenti solo quando si rompono. Questi interventi spesso causano lunghe interruzioni di servizio e costi elevati.

Il concetto di “prevenire è meglio che curare” si è diffuso con la maturazione del settore. La manutenzione predittiva, basata su controlli regolari delle apparecchiature, consente di ridurre la probabilità di guasti. Questo approccio, unito a interventi regolari di diagnostica effettuati sul campo (on-site condition manteinance) ottimizzano le performance degli impianti e garantiscono affidabilità, produttività, sicurezza ad un costo ottimale.

MENO GUASTI, PIU’ EFFICIENZA. La manutenzione preventiva delle apparecchiature di distribuzione elettrica porta benefici generali a tutta l’azienda. La manutenzione basata su controllo on site di ogni installazione minimizza il rischio di eventi non voluti, con maggiore sicurezza per i dipendenti e protezione dell’impianto. Ci guadagnano anche tutti i device legati alle funzioni di sicurezza, quali i sezionatori, che diventano più affidabili.

Inoltre le apparecchiature sottoposte a manutenzione regolare sprecano meno energia nel funzionamento. La manutenzione preventiva permette di funzionare in modo più efficiente, riducendo il deterioramento dei componenti dovuto all’uso. E anche il costo legato ai ricambi diminuisce perché si limitano le evenienze di guasti di difficile risoluzione in aree critiche degli impianti.

La manutenzione predittiva consente di pianificare interruzioni programmate del funzionamento delle apparecchiature e mitigando il rischio di dover effettuare spegnimenti di emergenza. I costi totali (TCO) si riducono, così come i costi per acquistare nuove apparecchiature (CapEX) e i costi operativi causati dalle interruzioni (OpEx).

OTTIMIZZARE LE PERFORMANCE. Per garantire la massima cura dell’impianto di distribuzione elettrica è necessario unire la manutenzione preventiva alle ispezioni di manutenzione sul campo. Una diagnosi regolare della situazione permette di identificare i sintomi di malfunzionamenti ancora non rilevati o di comprendere se una installazione mostra problemi prima che un guasto accada.

Implementare soluzioni di diagnostica inoltre consente di raccogliere e gestire dati, in modo affidabile, provenienti dall’impianto di distribuzione elettrica. Fra gli strumenti utili offerti da Schneider Electric per la distribuzione vi sono:

  • l’utilizzo di dispositivi di protezione intelligenti in grado di memorizzare tutti gli eventi e di dare delle indicazioni sul loro utilizzo e sulla diagnostica dei guasti.
  • kit per effettuare test personalizzati e software per condurre ispezioni, test ed analisi
  • un database tecnico “storico” delle apparecchiature, utile per confrontare i livelli di performance originali dell’impianto con quelli attuali
  • il know how di come prolungare la vita delle apparecchiature, con la possibilità di ottenere supporto da personale che ha esperienza anche nella manutenzione di impianti posti in ambienti particolarmente difficili
  • la possibilità di avere a disposizione informazioni complete sull’obsolescenza delle apparecchiature e sulla disponibilità di parti di ricambio originali  per consentire estensioni, upgrade, interventi di retrofit

Solo con una strategia evoluta di manutenzione si ottiene un quadro completo delle condizioni dell’impianto di distribuzione, con strumenti che consentono di valutare accuratamente il rischio e garantirsi la tranquillità di sapere che le aree critiche dei propri impianti sono costantemente sotto controllo.

La scelta di rinnovare i propri quadri elettrici con delle soluzioni innovative per il controllo e la diagnostica degli impianti permette di avere un database di informazioni da cui attingere per ottimizzare la gestione del proprio impianto ed evitare fuori servizi costosi e inefficienti e iniziare veramente a controllare e gestire la propria energia.