Share via email

Logo Schneider Electric

Schneider Electric, lo specialista globale nella gestione dell’energia e dell’automazione, ha presentato oggi la sua nuova strategia di brand globale: un annuncio che arriva in un momento critico di transizione, segnato dalla trasformazione degli scenari sociali ed economici causata dall’urbanizzazione, dalla digitalizzazione e dall’industrializzazione.

La strategia, denominata Life Is On, è alimentata dall’approccio di Schneider Electric all’IoT, basato sull’Operational Intelligence. Questo approccio cambierà il modo in cui si consuma energia; si tradurrà in migliori forme di automatizzazione dei processi industriali e in migliori misure di business;  migliorerà le vite di tutti.

La strategia di brand Life Is On metterà chiaramente in luce i modi in cui Schneider Electric aiuta i suoi clienti in tutto il mondo a cogliere tutti i vantaggi di questa trasformazione, grazie alla profonda esperienza dell’azienda sulle tecnologie operative (OT) che controllano i processi più importanti per la nostra società e alla capacità di connetterle alle tecnologie informatiche (IT) su cui facciamo affidamento per semplificare le nostre vite e prendere decisioni migliori.  Schneider Electric definisce questo approccio “costruire l’Operational Intelligence”: si basa sull’ottimizzazione di automazione e controllo, su modelli innovativi di gestione da remoto, sulla manutenzione predittiva, sulla possibilità di attivare servizi gestiti, su funzionalità di analisi evolute, sulla possibilità di generare informazioni utili a guidare le nostre decisioni – nelle case, negli impianti produttivi, nei data center, negli edifici, nelle città.

 “Costruiamo tecnologie per la gestione dell’energia e per l’automazione che fanno in modo che ovunque, per tutti, in qualunque momento, si possa dire: Life is On, la vita è “sempre accesa”. Pensiamo che l’accesso all’energia sia un diritto fondamentale per ogni abitante del pianeta, e realizziamo soluzioni per rendere l’energia sicura, efficiente, sostenibile e connessa” ha dichiarato Jean-Pascal Tricoire, Presidente e CEO di Schneider Electric.

“Investiamo pesantemente in innovazione, collegando i nostri prodotti e sistemi attraverso l’Internet of Things alla nostra offerta software e rendendo l’energia più distribuita e interconnessa. Le nostre soluzioni sono rivolte, in tutto il mondo, ai mercati più importanti: residenziale, edifici commerciali, data center e reti, energia e infrastrutture, industria. Ci impegniamo per aiutare i nostri clienti ad avere successo nella nuova realtà in cui viviamo, trasformando il proprio modo di fare business e la propria organizzazione per diventare aziende più interconnesse –  forti di capacità di Operational Intelligence estese e disponibili in tempo reale”.

Collaborazione con il mercato

A maggiore supporto della sua visione di Operational Intelligence basata sull’IoT, Schneider Electric oggi ha annunciato che l’azienda è entrata a far parte dello steering committee di Industrial Internet Consortium (IIC). In questo modo, Schneider Electric potrà assumere un ruolo più centrale nello sviluppo di raccomandazioni per specifiche industriali e di framework che possano accelerare l’adozione di tecnologie per l’industrial Internet of Things in tutto il mondo; ponendosi al fianco di leader quali AT&T, Cisco, General Electric, IBM e Intel. Secondo McKinsey, il mercato legato all’IoT crescerà di 10.000 miliardi di dollari all’anno entro il 2025: questo avverrà perché l’Internet of Things può attivare maggior livello di collaborazione, cambiare il mondo della produzione, influenzare il modo in cui si lavora.

John Tuccillo, Senior Vice President, Industry and Government Affairs, rappresenterà Schneider Electric nello steering committee di Industrial Internet Consortium. Il Direttore Esecutivo di IIC, il Dr. Richard Soley, ha dichiarato: “La nuova ondata di trasformazione nella manifattura e negli impianti produttivi è generata dal modo in cui la connettività può fare emergere ancora maggiori capacità di intelligence. E’ qui che entra in gioco l’innovazione prodotta da aziende come Schneider Electric e gli altri membri del consorzio. Come avviene anche per gli altri componenti del comitato, le innovazioni che Schneider Electric apporta in settori quali l’efficienza energetica e di processo e la sua offerta di prodotti e soluzioni connesse aiuteranno a portare ad un livello successivo lo sviluppo dell’IoT – un livello in cui vi saranno significativi cambiamenti nel modo in cui viviamo, nei processi, in intere catene dell’offerta e della domanda.

Oltre a questo, Schneider Electric oggi ha anche annunciato di aver aperto una collaborazione con  Hong Kong University of Science and Technology-Massachusetts Institute of Technology (HKUST-MIT) Research Alliance Consortium, per incentivare l’evoluzione e l’adizione di soluzioni IoT. Per maggiori informazioni: http://hkust-mit.consortium.ust.hk/about-us/.

Le tecnologie IOT sono fondamentali per le aree su cui Schneider Electric è maggiormente focalizzata in settori di mercato quali la gestione delle risorse idriche,  oil & gas, data center, industria estrattiva, utility, sanità, food & beverage, smart city – in quanto è un modo per massimizzare ancora di più efficienza e sostenibilità per i nostri clienti.  Attraverso partnership come quelle siglate con l’Industrial Internet Consortium e con HKUST – MIT, Schneider Electric intende sviluppare nuove tecnologie e servizi che consentiranno di ottenere ancora più intelligence, efficienza, connettività, così che i clienti possano affrontare le nuove sfide che li attendono.

Altri elementi chiave della strategia di brand Life Is On includono l’offerta di nuove soluzioni e servizi che estenderanno l’impegno di Schneider Electric a creare connettività, sostenibilità, efficienza, affidabilità e sicurezza. Per maggiori informazioni, visitare la pagina dedicata a Life Is On