Share via email

Logo Schneider Electric

Phema (www.phema.it),  system integrator, con sede a Savignano sul Panaro (Modena), specializzato nell’automazione industriale ed attivo nel settore fin dal 1985, ha scelto le soluzioni Schneider Electric per offrire ai clienti macchine innovative,  che assicurando un livello di sicurezza ottimale agli operatori, consentono allo stesso tempo di esaltare la flessibilità e le performance necessarie alle aziende per vincere nell’odierno contesto competitivo.

In particolare attualmente Phema ha focalizzato la propria attenzione sui moduli di sicurezza configurabili della gamma Preventa XPSMCM, elementi che coniugano grande semplicità di implementazione e funzionalità estremamente avanzate di sicurezza e di diagnostica  con diversi punti vincenti quali:

  • l’approccio standardizzato e modulare, quindi adattabile alla più vasta gamma di applicazioni;
  • la totale integrazione con componenti di controllo e motori dell’offerta Schneider Electric, che Phema utilizza largamente nella propria attività;
  • la possibilità di realizzare funzioni safety per il controllo di velocità che permettono di gestire la velocità dei movimenti, in modo da consentire ai clienti di intervenire sulle macchine in totale sicurezza per l’operatore, anche a carter aperto.

Stefano Camatti, titolare e fondatore di Phema, afferma:

Il tipo di controllo di sicurezza e di velocità dei movimenti, possibile con Preventa XPSMCM, è ciò che ci ha convinto in particolare ad adottare questa soluzione.  Ci offre la possibilità di proporre sul mercato macchine progettate con concetti innovativi di ingegneria meccatronica che consentono di avere una visione integrata della progettazione finalizzata al pieno controllo e flessibilità della macchina, non trascurando velocità e performance della stessa”.

“Adottando Preventa XPSMCM possiamo proporre macchine il cui punto di forza è la totale flessibilità che permette di procedere al cambio di formato in modo estremamente rapido proprio perché è possibile per l’operatore interagire direttamente con la macchina in totale sicurezza, a ripari aperti, e con un sistema che comunica direttamente anche con la diagnostica. Questo permette ai clienti di coniugare in modo nuovo sicurezza e risultati. Inoltre, per le sue caratteristiche di grande compattezza questa soluzione modulare consente di realizzare macchine a loro volta più compatte, il tutto con un rapporto costi-benefici elevato che non è scontato quando si parla di applicazioni flessibili e programmabili”.

Con questo tipo di approccio Phema ha proposto ad un cliente del settore packaging la progettazione di macchine, parti integranti di una linea di confezionamento, che pur realizzando un numero di confezioni-minuto lievemente più basso rispetto a una macchina con progettazione tradizionale, permettono  di realizzare un cambio formato di linea in un tempo di 3/5 giorni invece che di 8/10 settimane: un grande vantaggio per perseguire con successo approcci produttivi di estrema flessibilità che rispondono pienamente alle richieste di un mercato che necessita di tempi di risposta sempre più rapidi.

Un altro vantaggio che il titolare di Phema evidenzia per la gamma XPSMCM è la totale integrazione con le soluzioni di controllo e drive Schneider Electric, che Phema adotta largamente.  “Anche quando si agisce su macchine esistenti, in operazioni di revamping, che costituisce una parte importante del nostro business, l’utilizzo di soluzioni Preventa XPSMCM consente di modificare macchine progettate con vecchie soluzioni ottenendo livelli di sicurezza elevati confrontabili con quelli realizzati in macchine di nuova generazione, a tutto vantaggio della produttività della macchina”.

Per offrire ai clienti risposte così innovative sono necessarie competenze tecniche specifiche. Phema, forte del Know how acquisito in ormai tanti anni di attività nel settore delle macchine automatiche e aderendo al programma di partnership dedicato MIPP – Machine Integrator Partner Program di Schneider, attraverso una corposa attività di formazione, che caratterizza questo programma tanto quanto la collaborazione legata al marketing e alla proposta sul cliente, offre ai clienti soluzioni progettuali d’avanguardia.

Essere vincenti per noi vuol dire essere sempre in linea con l’evoluzione del mercato e della tecnologia. La certificazione come partner MIPP permette a Phema di presentarsi ai clienti in maniera distintiva, attestando le nostre competenze e capacità di progettare e sviluppare macchine pronte al futuro, in termini di sicurezza e di prestazioni” conclude Camatti.

Preventa XPS MCM

Preventa XPSMCM è un dispositivo configurabile di sicurezza modulare, che protegge i macchinari industriali e gli operatori da incidenti che potrebbero essere causati da parti in movimento.  Il prodotto è in grado di monitorare contemporaneamente più funzioni di sicurezza, quali l’arresto di emergenza, il controllo accessi nelle zone pericolose, il monitoraggio della velocità dei movimenti pericolosi; può essere utilizzato in applicazioni che richiedono conformità fino al Performance Level E della norma EN ISO 13849-1 e SIL3 EN IEC 61508.

Il modulo di sicurezza base ha otto input e due output statici safety, espandibili con moduli aggiuntivi installabili direttamente sul connettore del modulo base per ottenere fino a 128 ingressi e 16 uscite digitali a doppio canale (relé o statiche). Disponibile anche un’ampia scelta di moduli di espansione di ingresso, uscita, misti e per il controllo velocità; è inoltre possibile realizzare, attraverso il bus safety, fino a 6 isole remotate con distanza massima di 50 metri fra loro.

Semplice e flessibile, XPSMCM consente di ottenere esattamente le specifiche desiderate, con meno componenti, meno ingombro e meno cablaggi; è più facile anche standardizzare i dispositivi di monitoraggio sicurezza per macchine stand alone, linee con macchine semplici e complesse e gestire la manutenzione, grazie alla memory card rimovibile per trasferire il programma su un nuovo modulo o modificare la configurazione software.

XPSMCM è parte della Next Generation di MachineStruxure, la piattaforma per l’automazione di macchina di Schneider Electric che ottimizza costi, performance ed efficienza energetica delle macchine industriali in tutto il ciclo di vita.