Share via email

Logo Schneider Electric

Si è conclusa la sperimentazione dell’utilizzo della soluzione domotica WISER di Schneider Electric per la contabilizzazione e regolazione del riscaldamento centralizzato e per la gestione dei carichi elettrici, realizzata all’interno di una palazzina di case popolari di ACER – Azienda Casa Reggio Emilia

Il progetto avviato nello scorso anno ha dimostrato che la disponibilità di uno strumento per contabilizzare, regolare i consumi di gas e di elettricità consente di ottenere importanti risparmi, pari al 20% (al netto delle perdite, i cosiddetti “furti di calore”) rispetto alla stagione invernale precedente.   01 - edificio

Il tutto adottando una soluzione che richiede un intervento minimo nell’edificio, in quanto la tecnologia Wiser di Schneider Electric è una tecnologia senza fili che si è potuta installare negli appartamenti impiegando poco più di un’ora di tempo.  A livello di consumi di gas, il consumo in metri cubi si è ridotto del 26%.

Nel caso di questa sperimentazione, ogni appartamento è stato dotato di strumenti per la contabilizzazione del calore, per la termoregolazione degli ambienti e per gestire i carichi elettrici in due scenari base (in casa / fuori casa); non è stata volutamente data alcuna formazione specifica su Wiser, per avere conferma che l’utilizzo del sistema sia intuitivo per qualsiasi tipo di utente.

Schneider Electric ha realizzato un video che racconta la storia e i risultati del progetto, con i protagonisti dell’iniziativa e gli inquilini di alcuni degli appartamenti  : https://youtu.be/V5c0Y4CeTwE

L’azienda considera questo progetto una buona pratica di successo da tenere in considerazione in qualsiasi tipo di contesto abitativo che necessiti di adeguarsi alle prescrizione delle norme sulla contabilizzazione e regolazione dei consumi negli impianti di riscaldamento centralizzati entro il 31 dicembre 2016.  E’ anche un caso virtuoso di efficientamento energetico nelle abitazioni comuni, che mostra i vantaggi di risparmio economico e comfort di una soluzione smart, rispetto alla termoregolazione meccanica tradizionale.

Per questo, per ottenere una analisi ancora più rigorosa degli esiti  progetto, è stata coinvolta l’ENEA (Ente Nazionale Energia e Ambiente) che ha studiato e poi certificato i risultati di questa sperimentazione, sia in termini energetici che economici.   E’ stata ENEA che, analizzando il reale risparmio energetico, ha attestato e certificato che la tecnologia WISER con la sua applicazione consente di ottenere una riduzione di almeno il 16% dei cosumi ( 20% al netto dei “furti di calore”).  Il  dato è destinato ad aumentare ancora, con un utilizzo differenziato di questo sistema di domotica, possibile offrendo agli utenti una breve formazione.

In termini economici, è stato confermato che un progetto di questo tipo assicura un ritorno sull’investimento entro 2 anni, grazie al risparmio di costi ottenibile che compensa l’investimento sostenuto per l’adozione della soluzione.

I risultati dell’analisi sono stati resi pubblici  da ENEA il 13 aprile scorso nel corso di un evento che si è svolto a Roma presso la sede centrale dell’ente,  alla presenza –  oltre che dei protagonisti ACER e Schneider Electric- di rappresentanti delle istituzioni, del mercato, dell’industria e del mondo accademico.

Il rapporto di certificazione di ENEA può essere consultato e scaricato qui: http://www.agenziaefficienzaenergetica.it/news-1/iniziativa-acer-schneider-e-enea