Share via email

Logo Schneider Electric

Per il quinto anno consecutivo Schneider Electric è partner ufficiale della maratona di Parigi, storica competizione che si terrà domenica 9 aprile; si tratta della seconda maratona più grande al mondo dopo quella di New York e ci si aspetta la partecipazione di 57.000 atleti, 25% dei quali saranno donne.

Per l’edizione 2017 Schneider Electric si è impegnata intensamente per rendere la maratona più green e per farne un’occasione di mettere al centro dell’attenzione la parità di genere, con diverse iniziative innovative.

Neutralizzare il 70% delle emissioni di anidride carbonica

Schneider Electric, azienda estremamente attenta alla sostenibilità, sta collaborando con Amaury Sport Organisation (A.S.O) – organizzatore della maratona – per “neutralizzare” il 70% delle emissioni di anidride carbonica prodotte dall’evento (18.200 tonnellate su 26.000) con azioni sul campo. Queste emissioni, che sono pari a quanto viene prodotto da 26.00 voli aerei Parigi – New York – sono generate dalle esigenze di viaggio dei partecipanti e dei loro accompagnatori, e dalle esigenze logistiche. Avendo raggiunto già nel 2016 un obiettivo del 50%,  Schneider Electric e A.S.O contano di aumentare progressivamente questa percentuale fino ad arrivare alla carbon neutrality nell’edizione 2016.

Schneider Electric ha scelto di agire in Kenya, un paese che è protagonista nella comunità dei runner, per questa campagna, portata avanti con l’aiuto di Livelihoods Carbon Fund, una coalizione di 10 aziende francesi che lavorano per migliorare l’ecosistema nei paesi in via di sviluppo. In partnership con l’organizzazione non governativa Climate Pal, hanno fornito a 60.000 famiglie “Hifadhi” –  una cucina economica  a legna che riduce del 60%. la quantità di  materiale da bruciare. I vantaggi sono la riduzione del consumo di legna e quindi meno emissioni di anidride carbonica prodotte da chi ha ricevuto il prodotto. Schneider Electric, inoltre, avvierà altre 8 iniziative per ripiantare mangrovie e migliorare le pratiche agricole.

La prima maratona che supporta attivamente la parità di genere e il movimento #HeForShe

Una maratona è una delle rare competizioni sportive in cui uomini e donne possono gareggiare insieme, con uno stesso numero di chilometri da percorrere, condividendo voglia di eccellere, fatica e piaceri della gara!

Schneider Electric è una azienda IMPACT Champion del movimento #HeForShe: è stato naturale quindi unire le forze per supportare questo movimento, lanciato dalle Nazioni Unite alla fine del 2014. #HeForShe ha l’obiettivo di incoraggiare uomini e ragazzi ad agire concretamente per promuovere la parità di genere – iniziando dal sottoscrivere un manifesto di impegni. Dal lancio del movimento a oggi centinaia di milioni di uomini nel mondo lo hanno fatto.

L’impegno preso insieme da Schneider Electric e A.S.O. per promuovere la parità di genere si realizza con tre iniziative proattive.

  • Assicurare la parità di genere nei premi della maratona (che arrivano fino a 50.000 euro), con la stessa cifra assegnata a donne e Uomini
  • Promuovere la parità nella copertura da parte dei media delle premiazioni, assicurandosi che sia la cerimonia di premiazione delle donne sia quella degli uomini siano trasmesse in diretta
  • Aumentare la consapevolezza sul tema della parità di genere nello sport, con uno stand dedicato a #HeForShe nell’evento “Le Salon du Running” che si tiene a Paris Expo Porte de Versailles nei tre giorni precedenti alla maratona.

“Ci auguriamo che tutti i partecipanti si godano la gara di Domenica e incitiamo più donne a partecipare l’anno prossimo”, ha commentato Olivier Blum, Chief Human Resources Officer at Schneider Electric. “Ci piacerebbe che la maratona di Parigi diventasse l’evento più ricco di diversità di genere al mondo”.

La medaglia 2017: un oggetto da collezione

Ogni anno, dal 2014, Schneider Electric ha commissionato la realizzazione di una medaglia che premi i corridori che completano la maratona. Quest’anno il designer francese Pierre Charpin ha creato un’opera dedicata a evocare l’energia individuale e collettiva dei 57.000 atleti.