Download  

Share via email
Comunicato Stampa (PDF)Immagini

Logo Schneider Electric

Schneider Electric,  lo specialista globale nella gestione dell’energia, partecipa all’edizione 2014 di Interpack in programma a Düsseldorf dall’8 al 14 maggio prossimi.

L’azienda sarà presente nel padiglione 5, stand 022, per presentare al pubblico internazionale, che confluisce a questo appuntamento, la sua offerta per l’automazione di macchina e di processo nel settore imballaggio: un’offerta dalle caratteristiche innovative che ha consentito di realizzare nel mondo, ad oggi, oltre 90.000 macchine per l’imballaggio.

Una nutrita rappresentanza di clienti che hanno scelto Schneider Electric sarà presente alla manifestazione. “Ci sono oltre 300 macchine con tecnologie di packaging Schneider Electric in esposizione, e oltre 130 di esse sono esposte da aziende italiane che rappresentano una filiera in cui il nostro paese è ai vertici del mercato insieme alla Germania” evidenzia Antonio Marra, Marketing Manager Machine Automation di Schneider Electric. “Per coloro che sono interessati principalmente alle applicazioni delle macchine in ambienti di produzione è un’occasione unica per comprendere quali risultati di eccellenza si possano raggiungere con le nostre soluzioni

Per scoprirle tutte, presso lo stand Schneider Electric è possibile ricevere un catalogo compatto di tutte le macchine presenti con in evidenza quelle che utilizzano le tecnologie dell’azienda.

Nel cuore dello stand di Interpack c’è PacDrive 3, la soluzione di automazione e controllo dedicata specificamente al packaging; oggi, nel quadro del rinnovamento dell’offerta per l’automazione di macchina, offre ancora maggiori performance per una scalabilità più ampia,  prodotti nuovi che garantiscono la massima affidabilità a macchine e sistemi, drive con un concept flessibile e modulare, ed una serie di altri vantaggi che riducono ulteriormente i costi e la complessità operativa, consentendo un time to market più efficace: quali, ad esempio,  la disponibilità di tool di engineering e progettazione unificati .

Tra le novità di questa piattaforma hardware che è in grado di gestire  controllo PLC, motion e robotica, si segnalano:

–          I nuovi controller LMC 100C – LMC216 C che offrono più scalabilità aggiungendo a questa gamma sei diversi controller ottimizzati per macchine da 0 a 16 servo assi

–          Design di sicurezza integrato con Sercos III, SLC100/200 Safe Logic Controller, e i terminali di sicurezza TM5 (IP20) and TM7 (IP67)

–          Sercos III per comunicazione basata su Ethernet con drive e I/O, potendo connettere i device di campo con bus di campo standard

–          Programmazione secondo le norme IEC 61131-3 totalmente integrata, anche per la robotica

–          Software di progettazione modulare per riutilizzare i moduli di programma. Il software SOMachine v.4 è ora disponibile anche in versione semplificata (SoMachine Basic)  per le macchine più semplici, con il nuovo controller M221.

–          Librerie complete con funzioni testate e validate

–          “Banco di lavoro” software unico che include i tool per tutto il processo di engineering, per il commissioning, per l’assistenza di servizio

–          Sensori OsiSense in grado di rilevare oggetti di 25.000 tipi diversi, per (quasi) tutte le applicazioni.

Una ulteriore novità che i visitatori potranno scoprire riguarda la robotica: presso il suo stand a Interpack (Hall 16 / F03). Lo specialista internazionale di robotica Stäubli dimostrerà come i suoi robot a 4 e 6 assi possono essere integrati perfettamente nelle soluzioni di automazione Schneider Electric basate su PacDrive.

Tutte le informazioni e i dettagli sulla presenza di Schneider Electric sono disponibili sul sito di Interpack, nella sezione espositori.

http://www.interpack.com