Share via email

Logo Schneider Electric

Schneider Electric, lo specialista globale nella gestione dell’energia, presenta Acti 9 ARA iID: l’ausiliario di riarmo automatico progettato per gli interruttori differenziali puri iID. Tale componente, che si affianca al già esistente ARA iC60 dedicato a interruttori magnetotermici, consente di incrementare in modo considerevole la continuità di servizio, evitando costosi fermi impianto.PB106030_W

ARA iID è particolarmente indicato per impianti sensibili o posti in siti remoti come ad esempio nel settore telecomunicazioni (broadcasting, telecom, internet), nel settore trasporti (autostrade, ferrovie, tunnel, aeroporti, semafori) ma anche impianti fotovoltaici, bancomat, distributori automatici,  illuminazione pubblica e di sicurezza.

Il dispositivo consente di evitare interruzioni inopportune dell’alimentazione elettrica e riduce i costi dovuti ad interventi straordinari mediante la richiusura automatica del circuito. E in caso di guasto permanente, ARA iID mantiene il circuito aperto isolando così in modo sicuro la sezione guasta dal resto dell’impianto.

Massima efficienza

Per garantire la massima continuità di servizio ARA iID effettua un primo tentativo di richiusura dopo 20 secondi dallo sgancio e, in caso di guasto prolungato, l’operatore potrà effettuare da remoto un ultimo tentativo di richiusura dell’interruttore prima di attivarsi per l’intervento on-site.

Il prodotto inoltre ha un funzionamento bistabile: non si verifica nessun cambiamento di stato del differenziale associato nel caso l’alimentazione ausiliaria venga a mancare.

Massima sicurezza

ARA iID garantisce la massima protezione dell’operatore e dell’installazione essendo stato progettato coi più elevati standard di sicurezza ad oggi disponibili sul mercato.

L’operatore può infatti escludere l’ARA iID negli interventi di manutenzione in sito tramite un semplice selettore manuale posto sul fronte del prodotto, oppure potrà fare la stessa operazione direttamente con un comando elettrico remoto. Inoltre ogni dispositivo è dotato di un blocco a lucchetto che consente di inibire completamente la logica di riarmo.

L’impianto è altrettanto protetto: quando viene superato il numero massimo di tentativi di richiusura, l’ARA iID si esclude automaticamente segnalando la presenza di un guasto permanente.

ARA iID inoltre integra un contatto di segnalazione dello stato dell’interruttore associato ed è dotato di un indicatore a LED posto sul fronte che consente una diagnostica immediata del suo funzionamento.

ARA iID risulta perciò essere un componente chiave della gamma Acti 9 di Schneider Electric essendo progettato con gli stessi standard qualitativi che contraddistinguono gli interruttori differenziali iID e i magnetotermici iC60. In sintesi: ARA iID è la miglior soluzione disponibile sul mercato per il riarmo automatico degli interruttori differenziali.