Download  

Share via email
Immagini

Logo Schneider Electric

Schneider Electric, lo specialista globale nella gestione dell’energia, presenta oggi i nuovi kit EVX Power AC. Questi dispositivi, inseriti in plafoniere con tubo fluorescente, permettono di realizzare un sistema autonomo di luce di emergenza con intervento automatico senza installare lampade dedicate. Adatti ad ogni uso, compatti ed affidabili, questi kit sono ideali per accoppiamento con tubi fluorescenti T5 e reattori elettronici.

I kit EVX Power AC sono specificamente progettati per l’utilizzo con fonti luminose T5; prevedono l’alimentazione del tubo fluorescente in corrente alternata (AC) e doppio preriscaldo dei catodi. Un nuovo sistema di accensione e il meccanismo di innesco ottimizzato assicurano lunga vita al tubo, ed assenza di manutenzione; l’alimentazione di emergenza è fornita da accumulatori NiCd (Nichel-Cadmio), adatti per le alte temperature tipiche di queste installazioni. Naturalmente, tutti i prodotti della gamma sono conformi alla più recente edizione della norma di riferimento CEI EN 61347-2-7.EVX Power AC: kit illuminazione emergenza per plafoniere con tubo a fluorescenza

I Kit EVX Power AC sono disponibili in versione Standard e in versione Dardo – che consente di identificare in modo univoco i guasti grazie ad un collegamento dedicato con la centralina di controllo. Si possono scegliere modelli che garantiscono una o tre ore di autonomia, applicabili all’alimentazione di tubi T5 fino ad 80 W di potenza massima, o a tubi fluorescenti compatti e lineari T8. Non sono alimentabili con questi kit tubi con starter incorporato.

Per facilitare la scelta del Kit EVX Power AC più adatto alle proprie esigenze, Schneider Electric ha predisposto tabelle di scelta rapida disponibili sul listino figurato e nel catalogo generale “Energia e Luce di Emergenza”, documenti scaricabili nella sezione dedicata del sito Schneider Electric.

Per ogni modello è possibile verificare quali tubi fluorescenti è in grado di accendere, con quale tipo di reattore e con quali percentuali di flusso ed autonomia; è inoltre presentato lo schema da seguire per il collegamento tra il kit ed i reattori elettronici.

Per ulteriori informazioni: www.schneider-electric.it