Download  

Share via email
Immagini

Logo Schneider Electric

Quadri fino a 4.000 A adatti ad ogni esigenza di connettività e comunicazione; un design compatto, ergonomico e ancora più flessibile per soddisfare tutte le caratteristiche di installazione.

Schneider Electric, lo specialista globale nella gestione dell’energia e dell’automazione, ha rinnovato la sua gamma di quadri elettrici di bassa tensione Prisma, che include le linee Prisma G (fino a 630 A) e Prisma P (fino a 4.000 A).

L’azienda ha aggiunto all’offerta oltre settanta nuovi codici, con prodotti che offrono a installatori, impiantisti e quadristi un sistema ergonomico e intuitivo, affidabile, sostenibile e atto a soddisfare le crescenti esigenze di connettività e comunicazione. Tutti i nuovi componenti della gamma sono compatibili al 100% con quelli già esistenti.

Il concetto di quadro realizzabile con la gamma Prisma è molto semplice: una struttura per ospitare le apparecchiature disponibile nella versione cassette o armadi associabili tra loro e sistemi di ripartizione della corrente, composti da ripartitori centralizzati e da sistemi di sbarre verticali, laterali o posizionabili sul fondo del quadro.

Si tratta di una offerta particolarmente funzionale, che è fornita sotto forma di kit da assemblare in modo semplice e intuitivo. Il kit comprende una piastra dedicata all’installazione di ogni dispositivo, una piastra frontale per evitare l’accesso diretto alle parti in tensione, i collegamenti ai sistemi sbarre, i dispositivi per realizzare il collegamento sul posto ed il passaggio dei cavi ausiliari.

Il sistema è già predisposto per il fissaggio meccanico delle unità funzionali modulari, per ricevere l’alimentazione elettrica e per facilitare le operazioni di cablaggio e collegamento.

Robustezza ed ergonomia garantite

Come tutti i prodotti Schneider Electric, i nuovi quadri Prisma sono di altissima qualità.  L’offerta è testata in accordo agli standard IEC 60068-3-3: questo significa che la continuità di servizio è garantita anche in caso di sismi di elevata intensità, con magnitudo superiore al settimo grado della scala Richter.  La robustezza è migliorata anche grazie alle nuove porte rinforzate e a un diverso design dei montanti strutturali dell’armadio, disponibili per la linea Prisma G.

Per una maggiore ergonomia, sono stati introdotti nuovi supporti e giunzioni sbarre Linergy LYGE, nuovi supporti metallici per canalina e nuove piastre a fissaggio rapido per interruttori scatolati.

Soluzioni compatte e ancora più flessibili.

Schneider Electric ha introdotto una nuova altezza di 36 moduli per i quadri Prisma G: questo permette di installare molti più dispositivi in uno spazio limitato, riducendo il numero di quadri necessari in ogni edificio.

Impianti intelligenti e interconnessi

La gamma Prisma include adesso piastre dedicate ad accogliere strumenti di misurazione e controllo; connettori specifici per i dispositivi smart (comunicanti) semplificano la manutenzione e il cablaggio sia degli interruttori Compact NSX sia di tutti i dispositivi Smartlink, dedicati alla connettività nei quadri elettrici.

Per ogni bisogno di installazione

I prodotti della gamma Prisma, realizzati secondo la norma CEI EN61439-1-2, sono disponibili con gradi di protezione da IP30 a IP55. Il sistema Prisma G è fornito in kit per potenze fino a 630 A e Icw 25 kA, per realizzare quadri in cassette o armadi fissati a parete; il sistema Prisma P è anch’esso fornito in kit da utilizzare per potenze fino a 4.000 A e Icw 100kA, per realizzare armadi da pavimento.

La gamma copre tutte le esigenze di installazione per impianti in bassa tensione fino a 4.000 A in ambito terziario o industriale.

Tutte le novità della gamma Prisma si possono esplorare in dettaglio utilizzando una web app dedicata o visitando la pagina web http://www.schneider-electric.it/it/work/products/product-launch/prisma.jsp