Download  

Share via email
Comunicato Stampa (PDF)

Logo Talend

La collaborazione tra le due aziende favorirà l’agility dei Big Data nel cloud

 

Talend (NASDAQ: TLND), leader mondiale nelle soluzioni software di integrazione cloud e big data, ha annunciato la collaborazione con Cloudera in qualità di primo fornitore a supportare Cloudera Altus, una nuova piattaforma di servizi PaaS (Platform-as-a-Service) che semplifica l’esecuzione di applicazioni di elaborazione dati su larga scala nel cloud pubblico. Le aziende potranno così utilizzare la tecnologia Altus combinata a quella Talend per ridurre i costi complessivi per la gestione dei dati, accelerare e semplificare i progetti big data ibridi, on premise e nel cloud.

“Siamo entusiasti di Altus perchè permette alle aziende di distribuire progetti big data in modo decisamente più veloce e con meno necessità in termini di supporto operativo” ha dichiarato Michael Pickett, vice president, Business Development and Partner Ecosystems, di Talend. “Inoltre, Talend sta lavorando per rendere incredbilmente semplice la creazione e la distribuzione di pipeline di dati intelligenti sulla piattaforma Altus”.

Obiettivi del servizio Altus iniziale sono la trasformazione dei dati di base e l’elaborazione dei carichi di lavoro riducendo al minimo la gestione dei cluster e le operazioni. Altus mette a disposizione degli utenti una serie di di strumenti di uso comune in un servizio di piattaforma enterprise aperto e unificato che offre uno spazio di archiviazione comune, metadati, sicurezza e gestione per tutti i set di dati. Il servizio permette alle aziende di effettuare facilmente lo spin up/spin down dei cluster Cloudera senza la ripida curva di apprendimento spesso associata al cloud.

“La partnership con Talend permette di mettere a disposizione migliaia di fonti di dati sulla piattaforma Altus e semplifica l’esecuzione di pipeline di dati rispetto ai set di dati inseriti”, ha sottolineato Tom Pinckney, Head of Business Development di Cloudera.“ Grazie all’integrazione con Altus, Talend assicura ai clienti che abbiamo in comune la possibilità di continuare ad utilizzare la piattaforma Cloudera senza problemi – accelerando il time to value. È un risultato  estremamente importante per i clienti che ora hanno ora la capacità di creare ed eseguire rapidamente pipeline di dati sull’affidabile distribuzione Cloudera che alimenta applicazioni complesse di business intelligence, data science e real-time”.

Utilizzando l’interfaccia utente semplice e intuitiva di Talend, gli sviluppatori possono creare pipeline di dati intelligenti sulla piattaforma Altus e sfruttare tutte le sue funzionalità per la gestione e il monitoraggio di applicazioni big data nel cloud. Utilizzando la soluzione Talend, i clienti di Cloudera possono creare in modo trasparente processi di integrazione di big data che possono essere eseguiti sia in locale che nel cloud. Per i clienti di Amazon Web Services, Cloudera Altus rappresenta un valore aggiunto che rende più semplice per loro aggiungere big data alla propria infrastruttura di gestione dei dati cloud esistente.

Talend Data Fabric è una piattaforma di integrazione unificata che aiuta le aziende a eseguire l’elaborazione di big data quando e dove hanno bisogno – in locale, nel cloud o in modalità ibrida – con il miglior tempo di risposta, i tempi di latenza più bassi e un utilizzo più conveniente delle risorse, Grazie a Talend le aziende sono in grado di creare in modo rapido ed intuitivo pipeline di dati che sfruttano le migliori tecnologie open source e cloud come per esempio Cloudera, Amazon Kinesis, Apache Kafka, S3, Spark-streaming e molte altre. Per maggiori informazioni su come Talend Data Fabric supporti la piattaforma Cloudera Altus per accelerare il flusso di carichi di lavoro big data nel cloud visitare il sito https://www.talend.com/solutions/information-technology/cloudera-altus/.

Hai apprezzato questa notizia? Condividila con questo tweet: Collaborazione nel #Cloud. @Talend supporta per prima @Cloudera #Altus. Le aziende aiutano a semplificare i #BigData nel Cloud http://bit.ly/2kerC3S

L’immagine è disponibile qui