Download  

Share via email
Comunicato Stampa (PDF)Immagini

Logo Tv old

TeamViewer®, uno dei principali fornitori di software per il controllo remoto e i meeting online, ha collaborato per lo sviluppo di una rete di istruzione a distanza per la scuola MiKEBI di Training City. TeamViewer permette di formare delle classi da remoto con 2-3 studenti provenienti da diverse regioni russe, con pieno accesso ai loro computer.

 

“Abbiamo provato diverse piattaforme per l’insegnamento a distanza,” ha dichiarato Evgeny Kuznetsov, CEO di Training City “ma solo le funzionalità di TeamViewer ci hanno soddisfatto pienamente e ha indirizzato tutte le esigenze che avevamo per organizzare le lezioni a distanza. Dobbiamo anche sottolineare la stabilità del programma – se cade la connessione Internet, cosa ancora abbastanza comune nella maggior parte delle regioni del paese, la sessione viene ripristinata automaticamente “.

 

La società Training City è ben conosciuta nel mercato della formazione professionale. I suoi clienti sono grandi impianti di produzione a San Pietroburgo, catene di negozi, banche e uffici pubblici. Qualche anno fa, la società si è attivata in un nuovo campo: l’educazione dei bambini con particolare talento. Il lancio di corsi di formazione a distanza basati sulla metodologia “MiKEBI” del Training Center (cultura mondiale, ambiente, business, intraprendenza) permette anche ai bambini che appartengono a istituti che non lo implementano di accedere a questo metodo di insegnamento efficace e di successo. La maggior parte degli studenti vivono nelle città principali, Mosca e San Pietroburgo, ma ci sono anche bambini provenienti da altre regioni.

 

Insegnanti e studenti hanno accesso a una gamma completa di tecnologie all’avanguardia per una comunicazione efficace tanto da farli sentire come se fossero in classe. Durante le lezioni, ogni studente utilizza un tablet con accesso a Internet come se fosse un eserciziario, a una webcam, a un computer e a un televisore. Il software di accesso remoto permette la connessione di due o tre sessioni da tablet. iI bambini completano gli esercizi scritti e orali nei loro “libri/tablet”, ricevono file, guardano video, e l’insegnante può così monitorare i loro progressi.

 

“Con TeamViewer, otteniamo una comunicazione molto dinamica: l’insegnante non solo comunica con uno studente, ma è anche in grado di effettuare correzioni sul tablet che funge da eserciziario”, ha continuato Kuznetsov.

 

Nella scuola a distanza, la maggior parte dei bambini sono studenti delle elementari, ma la tecnologia è una cosa naturale per la giovane generazione digitale. I genitori devono solo installare il software client seguendo le istruzioni fornite via e-mail. Una delle caratteristiche utili di TeamViewer è la disabilitazione della disconnessione di accesso remoto che aiuta a prevenire la chiusura accidentale del programma da parte dei bambini.

 

Nella sede Training City, l’insegnante può invece impegnarsi pienamente nel processo educativo e comunicativo senza essere disturbato da eventuali questioni tecnologiche.

 

“I computer possono anche essere controllati da specialisti IT tramite TeamViewer. L’amministratore del sistema può collegarsi direttamente al pc dei bambini, o, se necessario, a quello dell’insegnante, ad esempio per aiutarlo ad inviare un file agli studenti. Questo è un accesso a due livelli: TeamViewer si connette a un computer, che, a sua volta, già controlla un certo numero di computer remoti tramite TeamViewer “, osserva Evgeny Kuznetsov.

 

Training City è pienamente soddisfatta in questo primo anno di utilizzo e prevede di sviluppare i suoi programmi di insegnamento a distanza aggiungendo nuovi corsi e coinvolgendo nuovi studenti.