Share via email

Logo Tv old

TeamViewer ha annunciato che SKOV A/S, fornitore globale di sistemi per il controllo e monitoraggio degli ambienti nelle aziende agricole, ha scelto il software TeamViewer per supportare da remoto gli agricoltori e garantire che i sistemi di monitoraggio del clima e della produzione siano operativi in qualsiasi condizione climatica.

SKOV A/S, che ha sede in Danimarca, fornisce soluzioni per il monitoraggio e la gestione del clima e della produzione del pollame e dei suini. SKOV ha una rete mondiale di rivenditori composta da oltre 80 dealer e service partner che riforniscono clienti in Europa, Medio Oriente, Africa e Asia, America e Australia, e un grande dipartimento internazionale per il supporto il cui staff ha sede in Danimarca e a Bangkok e che fornisce supporto a tutti i clienti globali. I sistemi di controllo climatico sono collocati nei luoghi degli allevamenti che ospitano il pollame e i suini e SKOV utilizza TeamViewer per controllare da remoto i dispositivi e garantire che funzionino correttamente.

Kim Jensen Møller, product manager per le soluzioni di gestione delle aziende agricole, ha spiegato: “E’ fondamentale che gli aggiornamenti dei nostri sistemi siano effettuati su tutta la base cliente e che funzionino correttamente. Utilizziamo TeamViewer per  controllare i nostri sistemi e tracciare le prestazioni. Se le condizioni climatiche non vengono controllate con precisione, rischieremmo di perdere oltre 40.000 galline in meno di mezz’ora”.

Per garantire il benessere degli animali è fondamentale che i sistemi di SKOV siano ben tenuti e aggiornati costantemente. I clienti dell’azienda sono sparsi in tutto il mondo e sono poche le aziende agricole che hanno competenze informatiche, e per tale motivo si affidano totalmente al supporto fornito dal team interno di SKOV.

Inoltre, per mantenere un servizio uniforme, SKOV supporta da remoto i suoi oltre 80 partner presenti in tutto il mondo e che offrono servizi e supporto, compresa la vendita dei pezzi di ricambio. Essere fisicamente sul posto per fornire supporto ai clienti non sarebbe pratico o efficiente per il personale tecnico di SKOV.

“Senza TeamViewer dovremmo essere presenti di persona, cosa impensabile data la nostra presenza geografica e dovremmo cambiare totalmente il nostro modo di interfacciarci con i clienti”, conclude Møller.