Share via email

Logo Oracle

Le nuove appliance integrate offrono un valore di business superiore e consentono di aumentare la produttività

Cinisello Balsamo – 23 gennaio 2015 – Larry Ellison, Executive Chairman of the Board e CTO di Oracle ha delineato la strategia volta da un lato a ridurre i costi per le aziende e dall’altro ad aumentare il valore di business dei data center attraverso una nuova generazione di sistemi ingegnerizzati che include Oracle Virtual Compute Appliance X5, Oracle FS1 Series Flash Storage System e la sesta generazione di Oracle Exadata Database Machine X5.

Le appliance integrate Oracle sono semplici da utilizzare e subito pronte per essere messe in produzione. Gli esperti Oracle integrano, ottimizzano, automatizzano, collaudano, aggiornano e supportano l’intero stack hardware e software riducendo significativamente i costi per i clienti. Ad oggi sono oltre 10.000 le macchine ingegnerizzate in produzione presso aziende di tutto il mondo che in questo modo hanno semplificato le infrastrutture IT, velocizzato le applicazioni e aumentato la produttività dei data center. 

“Intendiamo competere per quello che è il cuore del data center. Le nostre appliance e i nostri sistemi ingegnerizzati garantiscono largamente le migliori prestazioni al minor prezzo. Assicurano più velocità, sicurezza e affidabilità rispetto ad altre proposte in concorrenza”, ha dichiarato Ellison. “I nostri clienti vogliono che i data center siano sempre più semplici e automatizzati. Con alcuni dei sistemi ingegnerizzati e delle appliance Oracle si paga il 50% in meno MA si ottiene il DOPPIO delle performance”. 

La nuova generazione di appliance integrate comprende:

•       Oracle’s Virtual Compute Appliance X5: in combinazione con Oracle FS1 Series Flash Storage System, la Virtual Compute Appliance mette a disposizione un’infrastrutturale convergente completa. Installabile nell’arco di qualche ora, questo sistema può abbattere enormemente i costi, i rischi, il tempo di installazione e di gestione, offrendo ai clienti la possibilità di ridurre del 70% la complessità, attivare le applicazioni 7 volte più velocemente e dimezzando le spese. Rispetto alle soluzioni Cisco/EMC, la Virtual Compute Appliance è del 50% più economica e facile da installare.

•       Oracle Database Appliance X5: ideale per deployment distribuiti e per sedi distaccate, Oracle Database Appliance propone un package completo di risorse di calcolo, capacità storage e software che permette di risparmiare tempo e denaro semplificando il deployment, la manutenzione e il supporto di workload applicativi e di database. Oracle Database Appliance X5 aggiunge cache implementate con memorie flash, connettività InfiniBand integrata, un maggior numero di core di calcolo e una capacità storage superiore per arrivare a quadruplicare la densità di consolidamento.

•       Oracle Big Data Appliance X5: implementa funzionalità Hadoop e NoSQL complete e protette a fronte di un TCO triennale inferiore del 35% e tempi di deployment più brevi del 30% rispetto a un cluster costruito appositamente. Per un throughput più rapido ed economico, la nuova appliance adotta il doppio della RAM e 2,25 volte i core di processore. Su Oracle Big Data Appliance è disponibile anche l’ultima versione di Oracle Big Data SQL, che estende Oracle SQL verso Hadoop e NoSQL permettendo ai clienti di utilizzare un’unica query SQL veloce sull’intero patrimonio di dati senza alcuna modifica applicativa.

•       Oracle’s Zero Data Loss Recovery Appliance X5: una rivoluzionaria soluzione per la protezione dei dati integrata con Oracle Database che elimina il rischio di perdita delle informazioni da tutti i database Oracle a fronte di un impatto sugli ambienti di produzione davvero minimo. Già disponibile, questa nuova versione propone processori più veloci e una capacità ampliata fin del 30% all’interno di un singolo rack aumentando la velocità di ripristino, i livelli di throughput e il consolidamento dei backup dei database.

La sesta generazione di Oracle Exadata Database Machine X5

La sesta generazione di Oracle Exadata Database Machine rappresenta la piattaforma più performante e meno costosa per utilizzare Oracle Database. L’architettura di Oracle Exadata prevede database server scale-out, storage server intelligenti scale-out e connettività di rete InfiniBand ad alta velocità. Oracle Exadata X5 include:

·       Performance di base superiori: processori più veloci del 50%, capacità massima di memoria superiore del 50%, memoria flash più ampia e veloce per un incremento complessivo delle prestazioni del sistema.

·       Storage server basato su memoria flash: un nuovo storage server completamente basato su flash che adotta drive flash PCIe ultraveloci, l’ultimissimo protocollo flash Non-Volatile Memory Express e tecnologia scale-out InfiniBand per raggiungere un rivoluzionario rapporto di prezzo e prestazioni per I/O. I sistemi ingegnerizzati Oracle Exadata X5-2,Oracle SuperCluster T5-8 e Oracle SuperCluster M6-32 possono essere configurati con storage server flash di questo tipo.

·       Configurazioni elastiche: lo storage e la potenza di calcolo possono essere configurati e ampliati un server per volta per consentire un’espansione granulare a costi inferiori. Le configurazioni elastiche permettono ai clienti di configurare sistemi Oracle Database In-Memory ottimizzati e sistemi OLTP integralmente basati su flash.

·       Supporto di Oracle VM: gli ambienti consolidati possono raggiungere un elevato livello di isolamento dei carichi di lavoro mediante Oracle VM approfittando della connettività di rete ultraveloce InfiniBand. Le licenze basate su macchine virtuali contribuiscono a ridurre i costi del software.

·       Nuove funzionalità software: Oracle Exadata X5 introduce molte nuove funzionalità software come un flash caching a colonne puro più veloce, snapshot di database, gestione delle risorse per le cache basate su flash, rilevamento pressoché istantaneo del blocco dei server, limitazione della latenza di I/O, offload delle analisi JSON e XML e supporto di Oracle Linux 6.

·       Protezione dell’investimento: i sistemi Oracle Exadata già esistenti possono essere ampliati con nuovi server X5-2, mentre le nuove funzionalità software sono supportate sulle precedenti generazioni dell’hardware Oracle Exadata.

·       Connettività Exabus: Oracle Exadata X5-2 supporta la connettività Exabus nativa verso Oracle Exalogic Elastic Cloud X5-2. Oracle Exalogic Elastic Cloud X5-2 fornisce livelli rivoluzionari di prestazioni e scalabilità per Java, Oracle Fusion Middleware e Oracle Applications offrendo ai clienti la possibilità di far girare on premise le medesime funzionalità IaaS (Infrastructure as a Service) e PaaS (Platform as a Service) offerte da Oracle Cloud 

Informazioni aggiuntive

·       Segui Oracle su LinkedIn e Twitter @OracleItalia. Per maggiori informazioni sui sistemi ingegnerizzati Oracle, seguici su @OracleHardware.