XIII Rapporto Censis-Ucsi sulla comunicazione

big

Italiani popolo di santi, poeti, navigatori e da qualche anno anche di internauti. Questo è sicuramente uno dei dati principali messi in luce dal 13° Rapporto Censis-Ucsi sulla comunicazione nel nostro Paese. Ciò che emerge dall’indagine è che la crescita dell’uso di internet da parte dei cittadini italiani sembra davvero inarrestabile, ma ciò non sembra danneggiare alcuni degli altri mezzi di comunicazione tradizionali, quali TV e radio. Più difficile rimane la situazione dell’editoria cartacea, soprattutto quella dei quotidiani e dei libri, che continuano a perdere fette di mercato.

Leggi tutto »

Share via email
shutterstock_236161768

In vacanza con le App

Finalmente ci siamo! Le valigie sono pronte, il gas l’abbiamo chiuso e biglietti e documenti sono in bella vista sul tavolo per non essere dimenticati. Dopo mesi di duro lavoro e weekend mordi e fuggi, per molti stanno per iniziare le tanto meritate vacanze. Con la prossima settimana e comunque nei quindici giorni a cavallo di Ferragosto, la maggior parte delle imprese e degli uffici chiuderanno i battenti lasciando sulla porta un bel cartello “chiuso per ferie”, mentre le mail aziendali inoltreranno in automatico degli “out of office” più o meno fantasiosi ai temerari e agli stacanovisti che dovessero decidere di mandare qualche email di lavoro. Le città si svuoteranno come mai avviene durante il resto dell’anno e i vacanzieri raggiungeranno le loro mete di villeggiatura affrontando con gioia il traffico e il solleone agostano.

Leggi tutto »

Share via email

L’importanza di restare connessi

connettività_vacanze

Le vacanze estive sono da sempre sinonimo di riposo e relax, il tempo ideale per riscoprire piaceri antichi come la lettura, per godersi  romantiche passeggiate sui lungomare di città affascinanti o più semplicemente per gustarsi un buon gelato senza l’ansia di dover tornare d corsa al lavoro. Tuttavia, con l’avvento degli smartphone e delle connessioni wireless, lo “staccare completamente la spina” sembra essere diventato qualcosa di assolutamente impensabile se non addirittura impossibile.

Leggi tutto »

Share via email

Pokémon Go: Gotta catch ‘em all!

big

Luglio tempo di vacanze, anticicloni africani e tintarella. È questo il periodo in cui la maggior parte degli italiani inizia a preparare le valige per la villeggiatura, al mare o in montagna, boccheggiando  come pesci fuor d’acqua in città, in attesa delle agognate ferie agostane che sembrano un lontano miraggio. Tutto questo fino all’anno scorso quando ancora non esisteva il fenomeno Pokémon Go. Perché adesso, con l’avvento di questa nuova applicazione mobile di Nintendo, sembra che la vita di noi tutti sia destinata a cambiare in modo radicale e che quest’ultimo scorcio di permanenza in città, prima della grande fuga, si possa trasformare in un grande momento di follia collettiva.

Leggi tutto »

Share via email
big

Un’immagine vale più di mille parole

 

Era il 1826 o giù di lì quando Joseph Nicéphore Niépce scattò quella che è considerata la più antica fotografia giunta fino ai giorni nostri: Point de vue du Gras (Vista dalla finestra a le Gras)Se vivesse in quest’era di selfie scattate col bastoncino, di foto fatte in bagno davanti allo specchio e di Snapchat, dove le immagini durano il tempo di una sbirciata veloce, il povero Niépce avrebbe probabilmente un esaurimento nervoso. Oggigiorno, al momento di scattare una foto, non ci si concentra più sulla qualità dell’immagine, quanto piuttosto sulla velocità di condivisione della stessa attraverso i nostri account social, in modo da raggiungere nel più breve tempo possibile tutti i nostri amici, i nostri contatti o, nel caso, i nostri clienti.

Leggi tutto »

Share via email