Share via email

hashtag

Una settimana pesante quella appena trascorsa, anche su Twitter. Tantissime le brutte notizie di cronaca diventate trending topic e numerose le polemiche che ne sono scaturite. Unica nota positiva e di costume la terza gravidanza della duchessa di Cambridge. 

#WilliameKate: i duchi di Cambridge annunciano l’arrivo del terzo figlio e i social esplodono. William e Kate hanno messo in cantiere un fratellino o una sorellina, ancora non sappiamo, per George e Charlotte. La regina Elisabetta si è detta felicissima della notizia e ha rivolto al nipote e alla moglie le sue congratulazioni. I commenti sono stati i più disparati, ma molti hanno riguardato le possibili reazioni del piccolo George alla notizia e i possibili problemi che dovranno affrontare Will e Kate dopo la nascita del terzogenito. Siamo certi che nei prossimi mesi ne vedremo e ne sentiremo delle belle.

#malaria: si può morire di malaria nel 2017 in Italia? La risposta purtroppo è sì. A Brescia una bambina di quattro anni è morta di malaria dopo essere stata trasferita dall’ospedale di Trento dove si trovava per curare un principio di diabete infantile. Per quanto riguarda le modalità con cui la malattia potrebbe essere stata contratta, si pensa che la bimba potrebbe essere entrata in contatto a Trento con due bambini malati successivamente guariti. Un’altra ipotesi potrebbe essere quella di un viaggiatore già contagiato entrato in contatto con la piccola mentre questa si trovava al mare in Veneto. Qualunque sia stata la causa, resta il dolore della famiglia e la rabbia di molti per una malattia che si credeva completamente debellata nel nostro Paese.

#Libero: puntuale come un orologio svizzero è arrivata la polemica del quotidiano Libero in merito al caso di malaria all’ospedale di Brescia. Mercoledì 6 settembre la prima pagina del giornale riportava a caratteri cubitali il titolo “Dopo la miseria portano le malattie”, chiaro riferimento ai migranti colpevoli di portare in Italia malattie scomparse da anni nel nostro Paese. Per tutta risposta, molti tweeter hanno paragonato l’apertura del giornale diretto da Vittorio Feltri alle accuse mosse verso gli ebrei dal regime nazista. Purtroppo però c’è anche chi ha ritenuto sensato il titolo del quotidiano milanese, cavalcando ancora di più l’onda delle polemiche sotto forma di becero populismo.

#DuskTillDawn: ennesimo singolo dell’ex One Direction, Zayn Malik, e le sue fan prendono d’assalto Twitter. Film già visto per il cantante britannico e per molte altre star che al momento di lanciare un nuovo singolo ricevono il supporto dei propri fan attraverso i “cinguettii” più disparati. Servirà? Per saperlo non ci resta che aspettare le classifiche di vendita, di passaggio in radio e ovviamente di visualizzazioni su YouTube.

#Messico: venerdì 8 settembre, il Messico sud occidentale è stato colpito da un terribile terremoto di 8.2 gradi della scala Richter. La scossa è stata la più potente degli ultimi 85 anni e una fra le più forti registrate negli ultimi 50. Decine le vittima, ma probabilmente il numero salirà ancora in quanto sono ancora molti i dispersi sotto le macerie. Migliaia gli sfollati, soprattutto a Juchitán, che ha pagato il prezzo più alto anche in termini di morti. Le autorità hanno detto che la cittadina verrà ricostruita altrove, costringendo i superstiti a lasciare le proprie case e i propri luoghi.

#stuprofirenze: una pagina bruttissima per la città di Firenze, per l’arma dei carabinieri e per la cronaca. Due militari dell’arma avrebbero violentato una studentessa americana e aggredito una sua amica che avevano conosciuto in un locale fiorentino in seguito ad una chiamata da parte del proprietario. Una delle ragazze avrebbe girato un breve video, ma la procura starebbe ancora indagando per cercare di tirare le fila di questa vicenda, che se confermata sarebbe davvero molto triste. Su Twitter si è scatenato un vero e proprio dibattito fra coloro più propensi a dar credito alle due ragazze e coloro che si schierano dalla parte dei carabinieri, che ovviamente negano la violenza e parlano di rapporto consensuale.

#Maltempo e #Livorno: l’Italia flagellata dal maltempo è andata in onda anche su Twitter. Pioggia, fulmini e raffiche di vento hanno funestato il weekend degli italiani e riempito le pagine dei giornali. Drammatica la situazione a Livorno, dove l’esondazione del Rio Maggiore ha causato la morte di otto persone e provocato ingenti danni. Forse sarebbe l’ora di provare a sostituire “emergenza” con la parola prevenzione.