Share via email

L'anno che verrà: previsioni dei trend tecnologici del 2019

Intelligenza artificiale e machine learning. Internet delle cose e 5G. Ultra HD, realtà virtuale e blockchain. Che anno sarà il 2019? Tutti i trend tecnologici del 2019 in un unico post.

C’è chi alla fine dell’anno (beh, dai, ci siamo quasi) fa liste infinite di buoni propositi e c’è chi come noi che, un po’per deformazione professionale, un po’per curiosità personale ma soprattutto per poter dare il migliore servizio possibile ai nostri clienti, guarda all’anno nuovo, “l’anno che verrà”, per conoscere in anticipo quelli che saranno i trend tecnologici del 2019. Ci siamo fatti aiutare da Cisco e dall’ultima edizione del Cisco Visual Networking Index (VNI) per anticiparvi che cosa ci aspetta nel 2019 per quanto riguarda…

  • Intelligenza Artificiale (AI) e Machine Learning (ML)
  • Internet
  • Internet delle cose (IoT)
  • Ultra HD e realtà virtuale
  • 5G
  • Blockchain

Trend tecnologici 2019

Ve ne sarete accorti, viviamo in tempi rutilanti e veloci sia dal punto di vista del progresso tecnologico che delle comunicazioni, settore in cui le innovazioni si susseguono a un ritmo davvero frenetico, coinvolgendo ogni aspetto della nostra vita. Nel 2018 ci siamo concentrati sull’utilizzo sempre più organizzato, sicuro e profittevole della spesso enorme quantità di dati che le aziende gestiscono ogni giorno internamente. Abbiamo cominciato a considerare familiari parole come ‘Cloud’ e ‘Multi – Cloud’ e a essere sempre più coscienti del’utilizzo dei nostri dati personali e della loro sicurezza. Questi trend non si esauriranno, anzi diventeranno sempre più importanti ma non saranno i soli…

Intelligenza Artificiale (AI) e Machine Learning (ML): a cosa servono

Intelligenza Artificiale e Machine Learning hanno compiuto grandi progressi nel corso degli ultimi anni. Non solo se ne parla sempre di più ma cominciamo a considerarli sempre più determinanti e utili anche nella vita di tutti i giorni. E questo grazie alla ricerca, alla disponibilità di dati, all’aumento della potenza di elaborazione di calcolo e ai progressi in campo matematico. Matrix? Non proprio. Non dobbiamo infatti immaginare un contesto futuristico di applicazione. Il 2019 sarà l’anno in cui intelligenza artificiale e machine learning permetteranno agli umani di prendere decisioni più consapevoli e di lavorare più velocemente.

Internet: sempre più connessi in rete

Entro il 2022, il traffico IP attraverserà le reti globali in misura maggiore di quello che ha fatto dal 2016 a oggi. In soldoni, nel 2022 ci si aspetta più traffico che nei 32 anni in cui internet è ‘nato e cresciuto’. Uno scenario che prevede anche che entro il 2022 il 60% della popolazione mondiale sarà composto da utenti Internet ma un Internet completamente diverso, che collegherà le persone nella loro vita quotidiana attraverso dispositivi wearable, applicazioni home e veicoli a guida autonoma.

Internet delle cose (IoT): ottimizzazione sostenibile

Sistemi intelligenti ci renderanno la vita un po’più semplice (e sostenibile). Non solo ottimizzando e rendendo più efficace lo spostamento di merci, per esempio, nei porti e l’ottimizzazione dei trasporti ma ci aiuteranno anche a parcheggiare con più facilità nelle nostre città sempre più smart e interconnesse aiutandoci a ridurre l’impatto ambientale.

Ultra HD e realtà virtuale: addio televisione (?)

Dall’ultra-HD, al live video e realtà Virtuale, la crescita dei contenuti multimediali visual determinerà una notevole richiesta di larghezza di banda. Entro il 2022, il video costituirà l’82% di tutto il traffico IP. Cresceranno i live di 15 volte dal 2017 al 2022 e conterà circa il 17% di tutto il traffico video Internet, sostituendo gradualmente le tradizionali ore delle trasmissioni televisive. Aumenterà il numero di contenuti di cui usufruire. Realtà aumentata e realtà virtuale continueranno a crescere nelle previsioni di 12 volte nel corso dei prossimi cinque anni.

5G: ai blocchi di partenza

Nel corso del 2019, il traffico dati mobile continuerà a crescere rispetto ad altre forme di traffico. Con il passaggio al 5G, ancora nella sua fase iniziale, il 3G e il 4G continueranno ad essere i protocolli maggiormente utilizzati. Entro il 2022, il 22% del traffico Internet globale arriverà dalle reti mobile (cellulari) – rispetto al 12% nel 2017.

Blockchain anche fuori dalle aziende

Le Blockchain continueranno ad espandersi in aree come la supply chain management, il networking, l’identità digitale e il commercio di valuta. Ma non solo. La Blockchain sta assumendo sempre di più il ruolo di propulsore al di fuori dell’azienda: per contrastare il traffico di esseri umani ma anche per comprare e vendere energia su micro reti indipendenti.

Comunicato Stampa, Cisco – evoluzione e rivoluzione: i tech trend del 2019.