Download  

Share via email
Comunicato Stampa (PDF)Altri documenti

Il primo servizio cloud di data warehouse per analisi BI e SQL immediate in modalità self-service

Cloudera, Inc. (NYSE: CLDR), fornitore globale della piattaforma per l’apprendimento automatico, analisi avanzate e data management ottimizzata per il cloud, ha rilasciato recentemente la release della versione beta di Cloudera Altus Analytic DB: il primo servizio cloud che porta il data warehouse ai dati grazie a un’architettura cloud unica e scalabile che elimina la necessità di movimentazioni dei dati complesse e costose. Basato sulla piattaforma Cloudera Altus Platform-as-a-Service (PaaS), Altus Analytic DB fornisce analisi BI e SQL immediate in modalità self-service a chiunque, in modo semplice, affidabile e sicuro. Inoltre, sfruttando il framework Shared Data Experience (SDX), analisti, data scientist, data engineer e altri possono accedere agli stessi dati e allo stesso catalogo utilizzando gli strumenti che preferiscono – SQL, Python, R – senza alcuna necessità di spostare i dati.

Per molte imprese le sfide poste degli ambienti analitici esistenti hanno determinato una serie di limitazioni sia per gli analisti sia per l’IT. Reportistica e SLA, che sono fondamentali sono prioritari a causa dei vincoli sulle risorse, che limitano anche l’accesso self-service ad altre query e carichi di lavoro. Con l’obiettivo di supportare ulteriori carichi di lavoro e l’accesso oltre l’SQL, i silos di dati sono aumentati rapidamente, con conseguenti inefficienze nella gestione di molteplici copie di dati, difficoltà nell’applicazione di policy di sicurezza coerenti e problemi di governance. D’altro canto, gli utenti aziendali faticano ad analizzare i dati in questi silos e la capacità di collaborare con gruppi, tra cui data scientist e ingegneri dei dati viene limitata.

Cloudera Altus Analytic DB rimuove tali limitazioni grazie alla velocità e alla scalabilità del cloud. Fulcro di Altus Analytic DB è la sua architettura unica che porta il warehouse ai dati, consentendo l’accesso diretto e iterativo a tutti i dati presenti nell’archivio cloud. Questa struttura, semplice ma potente, offre vantaggi straordinari all’IT, agli analisti business e agli utenti non SQL.

  • L’IT beneficia di semplici operazioni PaaS per il provisioning semplice ed elastico di un illimitato numero di risorse isolate on-demand, con una semplice gestione multi-tenant e policy di sicurezza e governance coerenti.
  • Gli analisti accedono istantaneamente in modalità self-service a tutti i dati senza mettere a rischio SLA fondamentali e con prestazioni prevedibili, indipendentemente dal numero di report o query in esecuzione. Inoltre, possono continuare a sfruttare gli strumenti e le competenze esistenti, incluse le integrazioni con i principali strumenti di BI e integrazione come Arcadia Data, Informatica, Qlik, Tableau, Zoomdata e altri ancora.
  • Senza bisogno di spostare i dati nel database, i dati condivisi, gli schemi e il catalogo dei dati associati, sono sempre disponibili per l’accesso iterativo al di là del semplice SQL, in modo che i data scientist, i data engineer e più in generale gli utenti possano collaborare in modo ottimale.

“Grazie all’architettura unica di Cloudera abbiamo aiutato i nostri clienti a modernizzare il data warehouse sia on-premise sia in cloud”, ha dichiarato Charles Zedlewski, senior vice president Product di Cloudera. “Cloudera Altus Analytic DB segue questa linea, permettendo agli analisti di ottenere, in modo ancora più semplice, un accesso dedicato e self-service per le analisi BI e SQL. Senza la necessità di trasferire i dati all’interno della piattaforma Cloudera Altus, gli utenti possono avviare rapidamente cluster per la reportistica aziendale, l’esplorazione e persino utilizzare Altus Data Engineering per distribuire pipeline di dati, sugli stessi dati e il framework Shared Data Experience senza alcun impatto sulle prestazioni o sugli SLA”.

 

Cloudera Altus Analytic DB: le principali funzionalità

Costruito con l’avanzato motore di query SQL ad alte prestazioni Apache Impala (recentemente promosso a progetto Top-Level), Cloudera Altus Analytic DB mette a disposizione delle aziende la piena potenza e la flessibilità di un moderno database analitico basato su cloud in modo rapido, semplice, affidabile e sicuro:

  • Data warehouse va ai dati: nessuna necessità di spostare i dati nel database, risparmiando tempo e semplificando la gestione e la sicurezza IT.
  • Analisi istantanee: senza pre-elaborazione o spostamento dei dati, gli utenti possono utilizzare immediatamente i dati – ancora e ancora – con una riduzione significativa delle tempistiche di analisi.
  • Coerenza dei dati: tutti lavorano con gli stessi dati, schemi e strutture – analisti aziendali, analisti finanziari, data scientist, data engineer, ecc.
  • Oltre l’SQL: l’accesso self-service flessibile consente agli utenti di collaborare su dati condivisi, utilizzando i linguaggi e gli strumenti con cui preferiscono lavorare (SQL, Python, R e altro ancora).
  • Scalabilità cloud: flessiblità e prestazioni per ottenere analisi veloci, flessibili e convenienti.

La versione beta iniziale di Cloudera Altus Analytic DB sarà disponibile su Amazon Web Services (AWS).

 

Cosa dicono i nostri partner

 

Arcadia Data, fornitore di analisi grafiche native

“Come partner Cloudera siamo entusiasti di ciò che Altus Analytic DB offre ai clienti comuni. Le aziende orientate ai dati esplorano continuamente nuove modalità per sfruttare i big data, e questa nuova proposta le aiuterà ad accelerare il tempo di analisi grazie alla capacità di avviare rapidamente cluster in modo elastico e lavorare direttamente fuori dall’archivio oggetti basato su cloud. Siamo entusiasti di lavorare con Cloudera per fornire visualizzazioni moderne per i big data all’interno di questa nuova potente piattaforma di analisi”.

— Shant Hovsepian, co-founder and CTO

 

Informatica

“Come partner strategico di Cloudera e leader nell’Enterprise Cloud Data Management, siamo entusiasti del lancio della versione Beta di Altus Analytic DB. Le soluzioni integrate per la gestione dei dati in cloud basate sull’intelligenza artificiale di Informatica aiuteranno gli analisti a individuare, catalogare, preparare, arricchire, governare e proteggere i dati che ora possono analizzare su base gestita e self-service grazie a questa release. La nostra soluzione comune, in particolare, risponde ai requisiti aziendali di sicurezza e governance dell’IT, offrendo contemporaneamente agli utenti aziendali la flessibilità di eseguire analisi ad hoc”.

— Ronen Schwartz, Senior Vice President and General Manager, Cloud, Big Data, Data Integration

 

Qlik

“Il database analitico di Cloudera rappresenta una tappa fondamentale della nostra partnership, poiché siamo impegnati a semplificare l’adozione di strumenti di analisi dei big data. Molti dei nostri clienti comuni eseguono analisi in cloud e, con il rilascio della versione Beta di Altus Analytic DB, ora dispongono di una maggiore flessibilità, soprattutto in termini di ‘dove, quando e come’ eseguono i carichi di lavoro”.

— Anthony Deighton, Senior VP of Products

 

Tableau

“La modalità self-service e la flessibilità sono oggi fondamentali per valorizzare le analisi. L’annuncio della nuova release beta di Altus Analytic DB, alimentato da Apache Impala, offrirà maggiori opportunità alle imprese di eseguire analisi ad hoc in cloud, stimolando ancora più innovazioni nell’ambito delle analisi dei big data”.

— Dan Jewett, VP, Product Management

 

Zoomdata

“In Zoomdata siamo molto orgogliosi della partnership con Cloudera, guidata dal desiderio di fornire ai clienti un’esperienza interattiva con i big data che sfrutti la potenza di un database analitico moderno. Cloudera Altus Analytic DB è un’altra pietra miliare nella possibilità di offrire di analisi immediate a chiunque: la combinazione di Cloudera Altus Analytic DB con Zoomdata, in particolare, fornirà alle aziende un ambiente di analisi on-demand coinvolgente, facile da ditribuire e gestire – con accesso self-service a tutti i dati, senza alcuna necessità di spostare i dati. Siamo entusiasti di poter continuare a lavorare con Cloudera già su questa Beta iniziale per offrire un’esperienza ottimale a tutti gli utenti, sia in cloud sia on-premise”.

— Russ Cosentino, co-founder and VP, Channels

 

Risorse aggiuntive