Download  

Share via email
Comunicato Stampa (PDF)

Logo Cloudera

La piattaforma offre una gestione dei dati self-service pensata per gestire al meglio i carichi di lavoro

Cloudera, Inc. (NYSE: CLDR), fornitore globale della piattaforma per l’apprendimento automatico, analisi avanzate e data management costruita per il cloud, annuncia l’imminente disponibilità di Cloudera Altus Data Engineering in versione beta per la piattaforma cloud Microsoft Azure. Cloudera Altus, l’offerta Platform-as-a-Service (PaaS) basata sulla distribuzione di Cloudera Enterprise, aiuta gli ingegneri dei dati a utilizzare l’infrastruttura cloud on-demand per velocizzare la creazione e la gestione di pipeline di dati che alimentano sofisticate applicazioni. Altus per Azure offre una gestione dei dati semplice, unificata e pronta per l’azienda, permettendo agli utenti finali una scelta più ampia nei fornitori di infrastrutture cloud.

Si tratta dell’ultima delle molte collaborazioni già avviate tra Cloudera e Microsoft. Oltre ad Altus, infatti, gli analisti possono analizzare i dati dei sensori tramite IoT Hub, estrarre i dati elaborati da Cloudera in Microsoft SQL Server tramite Polybase e visualizzare le intuizioni utilizzando Microsoft Power BI per Impala. Inoltre, grazie a questa integrazione con Microsoft, Cloudera offre alle aziende strumenti di machine learning in grado di supportare l’analisi dei dati su larga scala e l’analisi predittiva.

Cloudera Altus Data Engineering per Azure, in particolare, semplifica lo sviluppo e l’operatività delle pipeline di dati, concentrandosi sui carichi di lavoro dell’ingegneria dei dati, ma sottraendo al contempo la gestione e le operazioni dell’infrastruttura che possono essere complesse e dispendiose in termini di tempo. I clienti sono in grado di ospitare i propri data lakes su Azure Data Lake Store (ADLS), il sistema di storage in cloud e in hyperscale per l’analisi dei dati, e di utilizzare la capacità dell’infrastruttura Azure on-demand richiesta dall’utente finale in modalità self-service. Separando calcolo e storage, inoltre, ADLS è in grado di scalare le risorse in modo indipendente per i casi di utilizzo più impegnativo da parte del cliente. Poiché Altus è supportato dalla distribuzione Cloudera Enterprise, Altus riduce il rischio associato alle migrazioni cloud e alle migrazioni dei carichi di lavoro tra i provider cloud. Altus, infine, fornisce agli utenti strumenti familiari e consente la gestione condivisa dei metadati e l’archiviazione attraverso la pipeline di dati.

Secondo KPMG, l’adozione della modalità Platform-as-a-Service (PaaS) dovrebbe essere il settore in più rapida crescita rispetto alle piattaforme cloud, passando dal 32% nel 2017 al 56% nel 2020. Inoltre, l’adozione del cloud è sempre più diffusa e rapida in ragione di una notevole migrazione delle operazioni aziendali verso il cloud. Il cloud, infatti, rappresenta uno degli ambienti di distribuzione in più rapida crescita per i clienti Cloudera, e questa alleanza offre alle aziende una soluzione di data engineering ben collaudata e compatibile con Azure.

“Cloudera rende semplice, economico e conveniente implementare carichi di lavoro analitici sui fornitori di cloud, come Microsoft Azure, sfruttando l’elasticità del cloud, le opzioni di storage, il calcolo a basso costo e risposte in tempi rapidi”, ha dichiarato Charles Zedlewski, vicepresidente senior, Product Management di Cloudera. “Ci concentriamo sulla fornitura di un servizio che interagisce con tutta la nostra offerta per offrire una migliore esperienza nel cloud”.

La portata e il ritmo con cui le tecnologie dei clienti stanno cambiando in quest’era multi-cloud hanno un impatto importante sia sulle operazioni IT sia sulla capacità complessiva di soddisfare le esigenze aziendali in rapida evoluzione”, ha dichiarato Mike Pickett, vice presidente, New Business and Partner Ecosystems di Talend. “Siamo impegnati ad aiutare i clienti a tracciare una strategia multi-cloud di successo e siamo lieti di collaborare con Cloudera per offrire ai nostri clienti la più ampia scelta di fornitori di infrastrutture cloud, al fine di implementare una pipeline di dati cloud per creare applicazioni sempre più sofisticate”.

“In qualità di protagonista nella gestione di dati enterprise in cloud, Informatica continua a investire per aiutare le aziende a distribuire facilmente dati nel cloud. Informatica, in particolare, offre una suite completa di prodotti per la gestione dei dati certificati per l’esecuzione su Microsoft Azure”, ha dichiarato Ronen Schwartz, SVP e GM di Cloud, Big Data e Data Integration. “In qualità di partner strategico per lo sviluppo di Cloudera Altus, siamo impazienti di continuare a lavorare a stretto contatto con Cloudera per supportare gli ambienti data Lake su Microsoft Azure”.

“I clienti enterprise scelgono sempre più spesso Microsoft Azure per i flussi di elaborazione di dati su larga scala. Siamo entusiasti che Cloudera Altus offra un’esperienza di utilizzo semplice e pensata per l’utente finale su Azure e supportata dalla collaudata distribuzione Cloudera Enterprise”, ha dichiarato Corey Sanders, direttore di Compute di Microsoft Azure. “Azure è l’unico cloud pubblico che fornisce Azure Data Lake Storage, progettato per grandi volumi di dati su cloud. Insieme a Cloudera Altus, aiutiamo i clienti a pensare, implementare e utilizzare soluzioni di analisi avanzate”.

 

Le caratteristiche e i vantaggi di Altus Data Engineering per Azure includono:

  • Orientamento al carico di lavoro: Altus si focalizza sulla costruzione di pipeline di dati piuttosto che sull’amministrazione di cluster o infrastrutture, affinché gli utenti possano facilmente inviare, replicare e risolvere problemi senza toccare l’infrastruttura sottostante.
  • Nessun silos di dati: Altus consente agli ingegneri di eseguire lavori di elaborazione dei dati che leggono e scrivono direttamente su ADLS. Questi dati sono immediatamente disponibili per l’utilizzo da parte di altri motori di calcolo di Cloudera senza richiedere la replica dei dati, l’ETL o modifiche ai formati di file, ed elimina i costi di gestione della memorizzazione degli stessi dati più volte. In questo modo gli utenti possono integrare in modo più efficiente l’ingegneria dei dati nelle proprie applicazioni di data science, BI e applicazioni DB in tempo reale.
  • L’integrazione con i più diffusi strumenti di terze parti fornisce funzionalità avanzate senza rischio di incompatibilità.
  • Analisi del carico di lavoro integrata: Altus fornisce funzionalità di monitoraggio e risoluzione dei problemi per pipeline di dati grazie all’analisi del carico di lavoro. L’analisi del carico di lavoro, infatti, consente agli utenti di risolvere facilmente i problemi relativi ai lavori non andati a buon fine e può segnalare le anomalie delle prestazioni dei carichi di lavoro ed eseguire l’analisi delle cause alla radice. In questo modo i clienti possono gestire i propri dati con maggiore affidabilità e costi inferiori.

 

Cloudera Altus Data Engineering include il supporto per Apache Spark, Apache Hive e Hive on Spark e MapReduce2. Per ulteriori informazioni o per consultare le referenze sulla piattaforma visitare http://www.cloudera.com/altus.