Share via email

Schneider Electric, il leader nella trasformazione digitale della gestione dell’energia e dell’automazione, ha annunciato che la sua linea APC NetShelter® SX con Shock Packaging ha ottenuto la Cisco Unified Computing System (UCS) Pre-rack and Ship Certification: se prima la certificazione riguardava solo una soluzione di taglia standard, ora copre l’intera linea di prodotto.

L’offerta NetShelter SX include 13 SKU pre-configurati con imballaggio antiurto e migliaia di opzioni di personalizzazione, permettendo configurazione ed engineering-to-order direttamente in fabbrica, ad esempio per farsi consegnare una unità Micro Data Center Xpress SX da 24U o 42U pre-integrata con tutta l’infrastruttura fisica APC. Tutti questi prodotti sono ora certificati per essere forniti come pacchetto pre-integrato con i server Cisco UCS in tutto il mondo.

Con questa certificazione APC, marchio leader nell’infrastruttura fisica per data center edge e soluzioni IT integrate, offre ai partner di canale e ai clienti soluzioni pre-testate per avere la garanzia della compatibilità di sistema, potendo scegliere tra più opzioni che consentono maggiore flessibilità, rendono più rapida l’implementazione e consentono di risparmiare tempo e denaro.

Questa certificazione è di cruciale importanza per i nostri clienti, perché assicura che i nostri prodotti sono certificati per consegne che potenzialmente includono al loro interno apparecchiature del valore di milioni di dollari” ha dichiarato Dave Johnson, EVP, IT Division, Schneider Electric. “Schneider Electric è molto impegnata nella nostra alleanza con Cisco, per offrire insieme ai nostri clienti soluzioni convergenti di altissima qualità, “mattoni” su cui costruire la rete edge”.

Cisco UCS è leader nelle infrastrutture convergenti ed è elemento fondamentale di NetApp FlexPod, Dell|EMC VBLOCK, IBM VersaStack, Pure Storage FlashStack, e Microsoft Azure Stac,  oltre che della soluzione iperconvergente di Cisco, HyperFlex. Con la certificazione, tutte queste infrastrutture convergenti possono essere fornite all’interno di rack APC NetShelter SX con Shock Packaging.

Tanti vantaggi per i partner di canale IT e i System Integrator

Per i partner di canale IT una soluzione combinata Micro Data Center di APC significa risparmiare sia prezioso spazio fisico di integrazione sia tempo, non dovendo disimballare, installare e configurare niente durante il processo di integrazione.

Tech Data è davvero contenta di questo ampliamento della certificazione dei prodotti APC NetShelter SX perché sappiamo per esperienza che i test a cui sono sottoposti e il tipo di packaging adottato rispettano gli standard più elevati” ha dichiarato Maghen Hannigan, Director of Converged and Data Center Solutions, Tech Data. “Ora possiamo creare una vera soluzione end-to-end che fa risparmiare tempo di implementazione e denaro ai nostri partner e allo stesso tempo aumenta il valore delle nostre soluzioni data center convergenti”.

I prodotti APC superano i test 3E Tests di International Safe Transit Association

APC NetShelter SX con Shock Packaging ha superato test stringenti, secondo lo standard International Safe Transit Association 3E. Per ottenere la certificazione Cisco, Schneider Electric ha fatto ingenti investimenti in test e analisi, per misurare le forze esercitate sull’apparecchiatura e la capacità di NetShelter di schermarle, assicurando affidabilità nella consegna.

APC by Schneider era l’azienda perfetta con cui collaborare nell’ambito delle soluzioni Micro Data Center” ha dichiarato Dan Hanson, Senior Director, UCS Product Management, Cisco. “Con la nostra Alleanza, rafforziamo l’impegno a fornire soluzioni Edge e IoT del massimo livello, che offrono enorme flessibilità e resilienza e si implementano con una velocità senza precedenti”.

Un’ampia gamma di opzioni per un’ampia gamma di esigenze dei clienti

La famiglia di prodotti NetShelter SX –  l’armadio rack server più versatile al mondo, venduto in oltre un milione di unità –  è disponibile in un’ampia gamma di altezze, larghezze e profondità per adattarsi ad un’altrettanto ampia gamma di esigenze.

Ad esempio, per implementazioni in colocation off-site, i manager IT possono voler massimizzare lo spazio disponibile scegliendo armadi più alti;  in ambienti edge possono volere invece un rack che entri in un piccolo spazio o si possa sistemare sotto una scrivania; in ambito on premise possono preferire invece contenitori più ampi a cui sia più facile accedere per fare manutenzione.

La certificazione copre anche la personalizzazione di armadi NetShelter SX con imballaggio antiurto, in modo che clienti e partner possano anche realizzare soluzioni non in catalogo, ad esempio integrando gli accessori APC necessari o personalizzando i rack con i loro colori, avendo sempre la tranquillità di disporre di soluzioni certificate.

APC offre adesso più opzioni per pre-integrare un Cisco UCS in una infrastruttura rack APC e consegnarle, offrendo una soluzione end-to-end ai partner e un’esperienza “plug and play” agli utenti finali, senza invalidare la garanzia UCS.  L’imballaggio antiurto riutilizzabile risponde allo standard di shipping ISTA 3E, proteggendo armadi equipaggiati che contengono di apparecchiature IT, potendoli caricare, trasportare, scaricare e implementare in tranquillità.

Per poter gestire questi diversi ambienti, Cisco e Schneider Electric offrono la piattaforma EcoStruxure IT con integrazione di Cisco UCS manager; questo può semplificare la gestione dei dati e offrire visibilità sull’infrastruttura di alimentazione di entrambe le piattaforme attraverso un singolo “cruscotto di controllo”.

Visita la pagina alleanze di APC per scoprire di più su come APC e Cisco lavorano insieme per creare soluzioni che alimentano le tecnologie data center più evolute. Per maggiori informazioni sui prodotti NetShelter SX visitate la relativa pagina web.