Share via email

Logo Schneider Electric

Nello stand di ENI a Maker Faire Roma è attiva una demo che mostra l’utilizzo di applicazioni di realtà virtuale per le attività di formazione dei dipendenti e di simulazione di scenari.Foto MakerFaire - 2

 In particolare, la demo mostra una attività di formazione collaborativa, che coinvolge due persone che interagiscono in un ambiente virtuale condiviso, al fine di apprendere le procedure corrette, testare le conoscenze acquisite ed infine simulare l’azione in uno scenario operativo.

Questo è possibile grazie alle soluzioni realizzate da Schneider Electric Software:  EYESIM training system (utilizzato qui in versione ridotta) e il simulatore di processo Dynsim.

Le due persone “immerse” nell’ambiente virtuale di formazione sperimentano scenari di risoluzione problemi e di disaster recovery, ricevendo un feedback realistico rispetto alle azioni da loro compiute nel contesto virtuale grazie al simulatore di processo.  Il tutto si completa con una piattaforma di formazione dedicata agli operatori delle sale di controllo: esercitandosi sempre all’interno dello stesso impianto simulato, essi possono interagire con gli operatori sul campo, riproducendo le dinamiche reali di sinergia e collaborazione che si attivano – e sono necessarie – quando si lavora in un impianto reale.