Download  

Share via email
Comunicato Stampa (PDF)

veeam

Veeam DataLabs, un componente fondamentale della soluzione Veeam Hyper-Availability Platform, consente a sviluppatori e team operations di utilizzare carichi di lavoro come in produzione per convalidare aggiornamenti, vulnerabilità di sicurezza, analisi forense e conformità con il GDPR 

Milano, 16 maggio 2018:  Veeam® Software, l’innovativo fornitore di soluzioni di Intelligent Data Management per la Hyper-Available Enterprise™, ha presentato oggi un nuovo componente fondamentale della soluzione Veeam Hyper-Availability PlatformVeeam DataLabs™.  Un modulo per la gestione delle copie, Veeam DataLabs permette alle aziende creare con facilità nuove istanze dei propri ambienti di produzione on-demand.  Questa funzionalità rende possibili casi d’uso che vanno oltre i classici scenari di protezione dei dati, come DevTest, DevOps e DevSecOps, e include test di sicurezza e di analisi forense e sandbox on-demand per le operations IT, offrendo valore all’impresa sotto forma di accelerazione dell’innovazione, miglioramento dell’efficienza operativa, riduzione dei rischi e ottimizzazione delle risorse.

Veeam DataLabs utilizza le funzionalità dei Virtual Labs di Veeam, abilitando istanze di produzione di ambienti virtuali su richiesta, e le amplia con casi d’uso e valore di business ulteriori. Queste “sandbox” isolate sfruttano i dati esistenti per accelerare l’innovazione e ridurre il rischio. Veeam DataLabs trasforma i componenti principali di backup e replica dall’essere una polizza assicurativa reattiva in un servizio a valore aggiunto proattivo per l’azienda, assicurando massima efficienza. I dati vengono infatti acquisiti una sola volta attraverso il processo di protezione degli stessi per essere poi riproposti on demand per nuovi casi d’uso, potenzialmente da parte di nuovi utenti, per sbloccarne il valore potenziale.

“La gestione dei dati rappresenta il tallone d’achille dell’IT quando si tratta di fornire ciò che i clienti richiedono”, afferma Danny Allan, Vice President, Product Strategy di Veeam. “Tuttavia, nel rispondere a queste richieste, le imprese sono sotto pressione per accelerare l’innovazione in tempi rapidi garantendo al tempo stesso che non ci sia alcun impatto sull’esperienza dell’utente. Situazioni che raramente vanno di pari passo. Con Veeam DataLabs, è possibile mitigare i rischi associati alle modifiche della distribuzione e configurazione delle applicazioni testandole in un ambiente di produzione sicuro e affidabile. I clienti possono velocizzare il processo di innovazione e il time-to-market sfruttando una sandbox virtuale isolata per rapide attività di sviluppo e test delle applicazioni”.

Veeam DataLabs mette a disposizione degli sviluppatori un metodo self-service per lanciare dinamicamente istanze dell’ambiente di produzione mentre progettano nuove funzionalità. Ciò fornisce un modo per accelerare il ritmo di distribuzione dei servizi digitali e garantisce che i team stiano sviluppando e testando le copie dei dati più recenti. Veeam DataLabs fornisce inoltre ambienti sandbox per le IT Operations in modo che possano testare nuovi aggiornamenti e patch prima che vengano implementati in azienda. Il gruppo dedicato alla sicurezza e analisi forensi può utilizzare copie dei dati per testare le vulnerabilità di sicurezza senza impatti sui sistemi di produzione, o eseguire analisi su un evento acquisito attraverso la loro piattaforma di gestione degli eventi e degli incidenti di sicurezza. Infine, i gruppi dedicati a conformità ed analisi possono esaminare e categorizzare i dati per il capacity planning, e aiutare a rispettare la conformità con normative come il GDPR. Veeam DataLabs rende possibili tutti questi scenari senza interrompere i sistemi di produzione o richiedere più infrastrutture.

“Veeam DataLabs con funzionalità Sandbox On-Demand ci permette di ri-creare rapidamente il nostro ambiente di produzione in un’istanza completamente isolata così da poter eseguire test DR senza creare disagi e dimostrare che siamo in grado di soddisfare gli SLA relativi alla disponibilità delle applicazioni”, ha affermato Jeff Martinson, Director of Information Technology di Ameritas. “Con queste funzionalità, siamo molto più sicuri della nostra capacità di superare i requisiti di controllo attraverso la dimostrazione sistematica del successo”.

Inoltre, Veeam DataLabs sfrutta le Universal Storage API per integrarsi con i partner di soluzioni di storage di Veeam. Le stesse integrazioni di snapshot abilitate attraverso queste API, che accelerano anche le funzionalità di protezione dei dati, possono essere sfruttate con i partner in ambito storage come Cisco, HPE, IBM, NetApp, Pure Storage e altri per fornire un modo ancor più efficiente di fornire questo valore aggiunto.

“Veeam Hyper-Availability Platform è l’unica soluzione per ottenere tempi di reazione più rapidi a qualsiasi esigenza aziendale, ottenere molteplici miglioramenti in termini di efficienza e offrire l’agilità necessaria per soddisfare le mutevoli esigenze dei clienti; Veeam DataLabs è un perfetto esempio di come stiamo ampliando le nostre funzionalità di gestione dei dati, per andare oltre la pura Availability e innovare per soddisfare le esigenze dell’Hyper-Available Enterprise,” ha aggiunto Allan.

Per maggiori informazioni sulla visione di Veeam per l’Hyper-Available Enterprise, visitare www.veeam.com.